Dal 29 al 31 marzo a Bastia torna l’annuale appuntamento con la mostra-mercato del comparto: focus sulla zootecnia

I numeri
Circa 70 mila metri quadrati per ospitare oltre 450 aziende

di Sonia Brugnoni
BASTIA UMBRA Amare la terra, amare la vita. Questo lo slogan della 51esima edizione della fiera nazionale agricoltura, zootecnia e alimentazione Agriumbria che si svolgerà dal 29 al 31 marzo presso il centro fieristico regionale Umbriafiere di Bastia. Anche quest’anno il “tutto esaurito”, con i suoi 70mila metri quadrati, ospiterà un parco espositori di oltre 450 aziende. Tema centrale la zootecnia, con eventi dedicati ai bovini italiani da carne, ma anche nuovi espositori produttori di macchine e attrezzature agricole e una nuova ridistribuzione delle categorie merceologiche all’interno del centro fieristico. Tante conferme, ma anche novità. Dal Milktec dedicato alla tecnologia per la filiera lattierocasearia, all’osservatorio sul consumo nazionale di carne che comunicherà il rapporto sulle tendenze dei consumatori. Oltre alla presenza stabile di operatori provenienti dall’area dei Balcani e dell’est Europa, quest’anno verrà ospitata una delegazione tunisina in rappresentanza dei ministeri dell’industria e agricoltura. Ad aprire la conferenza stampa che si è svolta ieri mattina nel salone d’Onore di palazzo Donini è stato il presidente di Umbriafiere, Lazzaro Bogliari: “la prima edizione dopo il cinquantennale che segna una nuova era, con progetti importanti che guardano al 2020. Con questo slogan vogliamo dare un messaggio positivo, perché la terra è passione, dedizione e sacrificio. Stiamo ripartendo con una serie di nuove iniziative, per cercare di dare continuità a questa manifestazione, che ormai è la prima del centro Italia e la seconda a livello italiano”. “Agriumbria si presenta come la manifestazione più consistente in questo settore nel centro Italia – ha evidenziato l’assessore regionale all’Agricoltura Fernanda Cecchini – una di quelle che muove grandi numeri a misura di famiglia.” “Una collaborazione storica che rappresenta un’opportunità per la nostra azienda – ha spiegato il presidente di Grifolatte, main sponsor della manifestazione – perché riteniamo sia un’iniziativa di popolo e, noi, siamo un’azienda di popolo.” Il sindaco di Bastia Umbra Stefano Ansideri, oltre ad evidenziare l’attivazione di due aule-studio ha ricordato l’appuntamento “fuori salone” con le spezie in piazza.

44 Visite totali, 3 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.