IL VICESINDACO FRATELLINI

Francesco Fratellini

BASTIA UMBRA – IL SOTTOPASSO ferroviario da realizzare sulla strada regionale ‘Assisana’, tra Bastiola e Ospedalicchio, sembra la «Tela» che Penelope si affannava a costruire il giorno per distruggere la notte. Allora Penelope guadagnava tempo in attesa del ritorno di Ulisse. Per il sottovia, invece, si tratta di un rinvio continuo che non risolve il problema da 15 anni. Ora dopo decine di riunioni, la Provincia di Perugia ha convocato una Conferenza preliminare di servizi tra gli enti interessati, fissata per giovedì 28 marzo. Sarà l’occasione della svolta? Il problema è serio e urgente per i disagi che il passaggio a livello, da dicembre non più automatico ma comandato a distanza, crea agli automobilisti. «BASTA con inutili giri di valzer – afferma il vice sindaco Francesco Fratellini –. E’ chiaro anche l’interesse del Comune di Assisi a vedere realizzato il sottopasso che consentirebbe la costruzione di una nuova viabilità per l’area industriale di Petrignano realizzando la cosiddetta «Porta Ovest» di Assisi e collegare questa zona con la Perugia-Ancona. Sono disponibili 4 milioni e mezzo dai fondi del sisma del 1997, più 600mila euro delle Ferrovie. Finanziamenti che permetteranno di realizzare il progetto per superare la barriera ferroviaria. Poi, se per mettere in sicurezza i pozzi di Petrignano e completare il collegamento con Assisi fosse necessario altro denaro, la Regione Umbria non potrebbe sottrarsi a completare l’opera per migliorare la viabilità e i servizi alle imprese». m.s

93 Visite totali, 3 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.