BASTIA DA OGGI FINO A DOMENICA. ALBERGHI PIENI, ATTESI 75MILA VISITATORI

BASTIA – ATTREZZATURE e macchine, animali da cortile e da compagnia, sementi e piante, eccellenze del food, accessori e tutte le novità del settore. L’Umbria al centro del mondo agricolo italiano: si apre oggi la 51a edizione di Agriumbria, la fiera riferimento nazionale per il settore agrozootecnico. Sono oltre 600 solo i capi di bovini, alberghi pieni, attesi 75.000 visitatori da tutta Italia. Questi i numeri che danno la dimensione di Agriumbria 2019 che fino a domenica sarà allestita nei padiglioni di Umbriafiere a Bastia. Molte le novità, le tendenze e le innovazioni tecniche e tecnologiche che saranno presentate nei diversi settori produttivi. Un programma di incontri che mette insieme mondo accademico, imprenditori e agricoltori, associazioni di categoria e politica per un approccio tra nuovi modelli di business e sostenibilità sociale e ambientale delle produzioni. Un’impostazione fortemente voluta da Lazzaro Bogliari, presidente di Umbriafiere Spa, che spiega: «In fiera c’è il presente e il futuro dell’agricoltura, un futuro che non può prescindere dalla sostenibilità dei processi e dalla qualità, tracciata e certificata, del nostro made in Italy». Intanto oggi alle 14.30, nella sala convegni dell’Umbriafiere, il management del Gruppo Grifo Agroalimentare presenterà l’analisi dei risultati ottenuti nel 2018 e le nuove iniziative di crescita dell’azienda.

151 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.