Serie D Tre punti d’oro ma non è stata facile contro i bianconeri toscani per nulla arrendevoli

Il viareggino fallisce il rigore del possibile 2-2 nel finale e i biancorossi firmano il gol sicurezza. Ancora una volta decisivi l’esterno Belli e l’ariete Tascini

di Leonello Carloni

BASTIA UMBRA Utile, preziosa, sofferta ma importante vittoria del Bastia contro un irriducibile Viareggio per niente in smobilitazione come sembrava. Una partita non bella ma molto combattuta, il Bastia ha avuto dalla sua parte un po’ di fortuna quando al 37’del secondo tempo ha visto calciare fuori un rigore del viareggino Udoh che avrebbe riportato il risultato in parità. Questo penalty aveva visto anche la giusta espulsione del portiere Bruno che poco prima aveva steso ingenuamente  in  area  proprio l’attaccante ospite. Senza Trinchese, squalificato, nel Bastia ha trovato spazio il pari età Santapaola bravo fino a quando è rimasto in campo per generosità e spunti. Ma ancora una volta determinanti per il team di Bonura sono stati l’esterno Belli un vero moto perpetuo e l’ariete Tascini. Encomiabile il bomber in occasione della rete di Massarucci quando da solo ha mandato in confusione i difensori ospiti. CRONACA Partono forte i padroni di casa ma la loro superiorità guadagna solo due angoli. Con il passare del tempo gli ospiti si organizzano e con Chiaccarelli andavano al tiro ben parato da Bruno. Al 32’dopo una prolungata azione in area, Santapaola veniva messo a terra da Balduini,rigore che Tascini trasformava. Doppio intervento di Bruno al 40′ bravo a respingere una botta di Lazzarini e allontanare la ribattuta di Udoh. Nel secondo tempo al 6’risultato ristabilito con Gaye. Palla al centro lancio per Belli su cui viene commesso un fallo in area altro penalty che lo stesso Belli, trasforma, Bastia di nuovo in vantaggio. Gli ospiti però, non mollano e perso per perso, costringono il Bastia a difendersi. La terza partita in sette giorni, pesava sulle gambe dei giocatori e al 37’una clamorosa indecisione fra Bagnai e Bruno rischiava di rimettere in gioco tutto. Espulso giustamente Bruno e calcio di rigore contro. Per fortuna il viareggino Udoh calciava fuori. Poco dopo ospiti in dieci per la doppia ammonizione rimediata da Aramini. Il Bastia, serrava le file e a pochi secondi dalla fine Massarucci di rapina realizzava la rete della sicurezza.

Spogliatoio

Bonura: “Buon primo tempo, poi il caldo e la gara di mercoledì…”

BASTIA UMBRA Viareggio in silenzio stampa. Tanta è stata la rabbia (si dice) del suo allenatore Macchetti contro i suoi giocatori e le voci di questo suo dissenso sono state chiaramente udite da chi in quei momenti stazionava davanti agli spogliatoi. Direttore di gara e Bastia, questa volta non sono stati presi di mira. Con il volto ancora sofferente per come ha vissuto la gara, Marco Bonura, si è presentato in sala stampa. “Nel momento cruciale della gara, evidentemente la dea bendata si è ricordata del Bastia”. Ha sottolineato il mister che poi ha proseguito: “Nel primo tempo i miei ragazzi hanno interpretato bene la partita. Poi al rientro in campo non siamo stati più noi. Certamente la partita di mercoledi e il gran caldo, ha pesato molta sulla loro condizione fisica. Poi dopo lo scampato pericolo, ho messo la difesa a cinque e Massarucci ci ha fatto tirare un grosso sospiro di sollievo a tutti noi in campo ed ai nostri tifosi sugli spalti”. Felice il presidente Sandro Mammoli.

Leo.Car.


370 Visite totali, 2 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.