Il ragazzo di origine rumene ha patteggiato una condanna a un anno e dieci mesi

BASTIA UMBRA Ha patteggiato una condanna a quasi 2 anni di carcere e una multa di 4.000 euro il giovanissimo di origini rumene, ma da sempre residente a Bastia Umbra, sorpreso nei giorni scorsi dai carabinieri con quasi un chilo di marijuana che ha sostenuto essere tutta per uso peronale. I militari della stazione di Bastia Umbra, agli ordini della compagnia di Assisi diretta dal capitano Giulia Maggi, hanno fermato il ragazzo nel fine settimana, proprio a Bastia Umbra.

Un fermo ripetuto per ben due volte: nel primo caso, il giovane aveva pochi grammi di erba, nel secondo caso, con sé aveva invece circa  850  grammi  della stessa sostanza stupefacente (marijuana). Poi la direttissima davanti al giudice Francesco Loschi (pm Maria Valerio): la difesa del giovane (che ai militari aveva spiegato di avere quel grosso quantitativo d’erba tutta per sé; i carabinieri sono invece convinti di aver smantellato uno dei giri di spaccio di droghe leggere tra i giovani del comprensorio Assisano-Bastiolo) ha chiesto e ottenuto un patteggiamento immediato. Per il giovane, è arrivata una condanna a un anno e dieci mesi – con pena sospesa in virtù della mancanza di precedenti di qualsiasi tipo – e una multa di quattromila euro.

F.L.

201 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.