Arrestato un uomo di 32 anni che aveva tentato la fuga L’allarme lanciato dai vicini spaventati da tanto trambusto

di Flavia Pagliochini

BASTIA UMBRA Ha tentato di sfondare la porta di casa della madre, ha insultato la donna di fronte alle forze dell’ordine, è fuggito per due volte tentando di far perdere le sue tracce e, non pago di quanto  già fatto, ha persino aggredito i poliziotti, fortunatamente senza causare loro ferite. Protagonista della vicenda un trentaduenne italiano, già noto alle forze dell’ordine e di fatto senza fissa dimora. I fatti sono accaduti a Bastia Umbra. Secondo la ricostruzione  dei  poliziotti del commissariato di Assisi, diretti dal vicequestore aggiunto Francesca Domenica Di Luca, gli agenti sono intervenuti, a seguito della segnalazione di un uomo che aveva preso a pugni il portone di casa della madre, urlando di voler entrare. Ad allertare gli agenti sarebbero stati i vicini di casa della donna, spaventati dal rumore e che a un certo punto  hanno  temuto  il peggio. Giunti sul posto, i poliziotti hanno accertato il danneggiamento della porta, che presentava due grossi buchi e, dopo una breve perlustrazione della zona, hanno rintracciato il giovane. Si tratta di un cittadino italiano 32enne, di Assisi, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e di fatto senza fissa dimora. L’uomo, invece di calmarsi, ha iniziato a inveire contro gli agenti.Collera aumentata dalla vista della madre, arrivata sul posto dopo pochi minuti a bordo della sua auto. Alla vista della donna, il giovane ha iniziato a rivolgerle insulti accompagnate da gravi minacce. Gli agenti hanno tentato allora di identificare il giovane, che prima ha inveito nuovamente contro i poliziotti e poi, per far perdere le sue tracce, si è dato alla fuga. Poco dopo, il giovane è stato nuovamente rintracciato dalle forze dell’ordine, ma ha opposto resistenza scagliandosi contro i poliziotti, aggredendoli. Gli agenti del commissariato assisano sono riusciti a bloccarlo, arrestandolo per resistenza a pubblico ufficiale, senza che alcuno riportasse lesioni. Portato in commissariato e identificato, al termine delle attività di rito, l’uomo è stato posto posto a disposizione dell’autorità giudiziaria.


386 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.