Serie di iniziative a tre anni dalla scomparsa di uno dei fondatori della sagra della porchetta

Il premio A Mariasole Pascolini per il piatto

BASTIA UMBRA Costano ricorda Augusto Lunghi, tra i fondatori della Sagra della porchetta, prematuramente scomparso nell’ottobre del 2016. Il premio sarà assegnato, oggi pomeriggio dalle 17 al centro sociale di via Villaggio Brodolini, a una studentessa  dell’istituto  Alberghiero  di Assisi, la quale presenterà il piatto vincitore del concorso promosso dagli organizzatori con il fine di ricordare la figura di Lunghi,  inserendola  in  un contesto legato alla tradizione secolare della lavorazione delle carni suine nel territorio di Bastia Umbra e di Costano. Alle 17 i saluti delle autorità, a seguire una conferenza su “Le carni suine nel laboratorio Appenninico”  e  poi  la   consegna del premio Alla presenza di Bianca Maria Tagliaferri, dirigente dell’Alberghiero, e di Stefania Finauro, dirigente scolastico dell’istituto Comprensivo Bastia 1, sarà prima proiettato il filmato sui lavori degli alunni della scuola Primaria “E. Giuliani” di Costano e poi appunto verrà premiata Mariasole Pascolini dell’Alberghiero, che ha creato un piatto a base di ravioli con maiale, pera e limone. Prevista anche la consegna degli attestati di partecipazione. Intorno alle 19 l’esibizione del gruppo “Giovani Musici” della scuola secondaria di primo grado “C. Antonietti” di Bastia Umbra, a seguire cena con il piatto vincitore e porchetta “co l’osso”. Gran finale con il concerto della banda musicale di Costano. La manifestazione è organizzata dall’associazione Amici di Augusto in collaborazione con il gruppo giovanile di Costano e con il patrocinio del Comune di Bastia Umbra.

F.P.

409 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.