Prima categoria Regole chiare all’Athletic: “Zero rimborsi e tutti giocatori del posto”

Stessi colori, stesso logo e medesima passione: ecco la Promozione

Quella profezia che si avvera Natalini: “Al museo della capitale basca Gori e Migno 5 anni fa prevederono tutto”

di Giacomo Papini

BASTIA UMBRA Giocatori tutti del posto, rimborsi zero e una grande appartenenza alla maglia. L’Athletic Club Bilbao? Qualcosa di simile. Nel 2012 viene creato a Bastia, l’Athletic Club Bastia: stessi colori sociali e stesso’ motto’ del team spagnolo. Sta di fatto che adesso la squadra è arrivata in Promozione per la prima volta nella sua storia dopo aver vinto lo spareggio tra le vincenti play off di Prima Categoria contro la Virtus Sangiustino. Una storia bella, fantastica che riconcilia con il mondo del calcio, dove la passione diventa l’elemento fondamentale. Un gruppo di dirigenti formato dal presidente Giancarlo Natalini, dal direttore sportivo Franco Croci e poi da Giancarlo Betti Marco Degli Esposti, Marco Carloni, Mattia Bogliari e Nazzareno Ceccarelli che sono di- ventati protagonisti assoluti.. Il presidente Giancarlo Natalini commenta così: “Vedere sempre la squadra compatta e determinata per raggiungere la vittoria mi ha fatto enormemente piacere”. Athletic Club Bastia sempre nelle prime posizioni della classifica: “Credo che la nostra promozione sia meritata – afferma Natalini -, sapevamo che potevamo far bene”. Come d’altronde l’Athletic Club Bilbao, ovvero passione in primo piano. Le regole della società sono chiare, infatti, visto che i colori sociali biancorossi e il simbolo è quello del club basco: tutti ragazzi di Bastia. Una forte identità con Bilbao che si vive fortemente. Tanto che 5 anni fa, dopo la promozione dalla Terza alla Seconda, l’Athletic Club Bastia si è trasferito a Bilbao, visitando la città spagnola e il club calcistico. Un’esperienza che si ripeterà anche quest’anno. Natalini svela un aneddoto riferito a 5 stagioni fa: “Quando siamo stati in visita al museo ‘Guggenheim della capitale basca, il nostro portiere Gori e il difensore Migno, in uno spazio apposito dedicato alle scritture dei visitatori, si sono espressi con questa frase: “Ci rivediamo quando saremo in Promozione”, beh la profezia si è avverata” . Anche il mister Massimo Panzolini dice la sua: “La finale play off contro il Santa Sabina e lo spareggio contro la Virtus Sangiustino, sono state le due migliori partite della stagione della mia squadra che ha dato sempre il massimo”. Ma oltre al Bilbao, l’Athletic Club Bastia può essere anche paragonato a un piccolo ‘Chievo Verona’. Se a Verona negli anni 80′ hanno vinto uno scudetto, il Chievo nel 2000 è salito prepotentemente alla ribalta. Un po’ come sta succedendo a Bastia, dove c’è una squadra in serie D, ed una ‘operaia’ con tutti bastioli che il prossimo anno giocherà in Promozione. Chio- sa il mister Panzolini: “Ed è una ‘scommessa’, quella di formare un team del posto, vinta pienamente”.


554 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.