Verso sera si è fermato sul ciglio della strada in periferia e ha buttato il sacco in mezzo a un campo, ma è stato visto dalla polizia

BASTIA UMBRA Ha atteso che scendesse il tramonto, è salito sull’auto, è andato in una zona poco frequentata e ha tirato un sacco della spazzatura in mezzo ai campi.Peccato però che dietro di lui ci fosse una pattuglia del commissariato della polizia di Stato di Assisi: gli uomini diretti dal vicequestore aggiunto Francesca Domenica Di Luca hanno multato il cittadino, un 44enne di origini moldave e residente a Bastia Umbra, incensurato.L’uomo verso sera, pensando evidentemente di passare inosservato grazie anche al calar del sole, il conducente di un’auto si fermava sul ciglio di una strada della periferia di Bastia Umbra, in aperta campagna, apriva il cofano posteriore, estraeva un sacco di plastica di grandi dimensioni e lo gettava nell’erba vicina.Immediato l’intervento degli agenti che lo ave- vano notato, ai quali l’uomo ha spiegato di essersi fermato lungo la strada per un guasto al motore. Ma non sapeva che i poliziotti lo avevano in realtà colto sul fatto avendo assistito al lancio del sacco nero. A quel punto, l’uomo è stato invitato a riprendere quanto lanciato e a ripristinare così, come previsto dalla legge, lo stato dei luoghi.Per lui anche una multa salata che prevede il pagamento di una sanzione pecuniaria da 106 fino a 425 euro. Ad aprile un precedente analogo ad Assisi, dove la polizia municipale aveva multato un incivile seriale abbandonatore di rifiuti.A darne notizia era stata il sindaco Stefania Proietti su Facebook: con uno scooter, l’uomo buttava la spazzatura sempre lungo la stessa strada e anche grazie alle telecamere era stato individuato e multato di 700 euro.

Fla.Pag.

368 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.