L’amministrazione comunale lavorerà sulle criticità dell’aula studio segnalate dal Pd, ma invita gli studenti “a sapersi rapportare con gli uffici giusti. Qui non si parla di disattenzione, bensì di disinformazione, la nostra, nei riguardi di un problema non conosciuto perché non segnalato. Siamo sempre stati molto aperti e sempre disponibili a trovare soluzioni, così lo saremo anche adesso”. A sollevare la problematica degli orari e del troppo caldo era stata la minoranza, ma la prima cittadina Paola Lungarot- ti spiega: “La vicenda è grottesca e mi lascia al- quanto perplessa in- nanzitutto perché non sono pervenute alla mia attenzione segnala- zioni di tal genere, in secondo luogo perché questa amministrazio- ne nei riguardi delle ne- cessità degli studenti universitari è stata sempre molto attenta attivando un servizio come questo dell’aula studio in una realtà territoriale non sede universitaria. Un servizio in più e non un servizio in meno. Un servizio per gli studenti universitari, anche per quelli delle zone limitrofe. Un servizio possibile grazie alla disponibilità del presidente di Umbriafiere criticato inutilmente dal Pd a difesa degli studenti universitari. Studenti universitari – conclude Lungarotti – c’è un’amministrazione attenta alle vostre esigenze. Non fatevi strumentalizzare inutilmente”.
F.L

83 Visite totali, 3 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.