La zona di Bastia Umbra quella più esposta, ma anche a Rivotorto cresce la paura

di Flavia Pagliochini

BASTIA UMBRA
Ladri scatenati nell’assisano-bastiolo, con una mezza dozzina di colpi. L’altra sera fra tentati o semi-sventati, a Bastia Umbra, sono avvenuti in via Cipresso zona ex Tribbio, e prima ancora in via Parigi. È successo, in entrambi i casi, nella serata di martedì e, almeno in un tentativo, a mettere in fuga i ladri sarebbero stati i proprietari dell’abitazione. Erano all’incirca le 23.30 quando i malviventi, almeno un paio, sono penetrati nell’abitazione passando da una finestra, per poi “razziare” le stanze. Ma quando uno degli abitanti della casa ha notato una porta chiusa e fatto in modo di aprirla, il ladro – almeno in modo di aprirla, il ladro – almeno uno, ma non si esclude fossero un paio – è fuggito portando con sé un paio di portagioie, fortunatamente quasi vuoti. Poco prima, i ladri avevano visitato un’abitazione di via Parigi. Un altro episodio analogo è accaduto qualche giorno fa, quando i malviventi hanno tentato di razziare un appartamento al secondo piano di un palazzo a due passi dal centro cittadino. Ancora prima, un paio di tentati colpi erano stati tentati a Rivotorto di Assisi. Da fine giugno inizio luglio svariati i casi registrati, complice anche il fatto che, con l’arrivo del caldo, si dorme anche con le finestre aperte. In via del Passaggio, intersezione via del Vicinato, i ladri hanno provato a forzare una porta con un piede di porco. Poi, arrampicandosi da un balcone, sono riusciti a penetrare nella casa, fortunatamente disabitata da qualche mese. A questo punto, i ladri hanno messo sottosopra l’abitazione, senza però trovare niente di loro interesse. Svariati i tentativi in altre case, tutte abitate ma ben protette.
I cittadini in tuttii casi hanno allertato le forze dell’ordine. Come al solito, con l’estate arrivano anche i consigli per salvaguardare le proprie vacanze, per esempio, è molto importante ricordarsi che pubblicare sui social la foto di un biglietto aereo è estremamente rischioso. In generale, vanno evitate informazioni specifiche sulla propria vacanza: è essenziale non riempire il proprio profilo con informazioni precise su dove ci si trova e cosa si sta facendo. Quando si parte vanno poi chiuse porte e finestre, avvisata una persona di fiducia che svuoti le buche delle lettere, magari installando un timer per l’illuminazione interna, la radio o la Tv. Ma i ladri colpiscono anche chi va in giro: sia ad Assisi che a Bastia Umbra, un paio di persone avrebbero rubato collanine e bracciali; almeno in questo caso, per i cittadini, una consolazione: una delle presunte ladre è stata rintracciata e denunciata dalla Polizia di Stato, che continua le indagini per accertare la presenza di altri complici. Ecco perchè è cosa e buona giusta non abbassare la guardia.

402 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.