CRONACHE
BASTIA UMBRA

– BASTIA UMBRA – L’ORDINANZA sull’uso corretto dell’acqua, un tempo atto prevalentemente formale, da qualche tempo è una cosa estremamente seria e da prendere in considerazione. L’amministrazione comunale, su segnalazione del gestore delle rete idrica Umbria Acque Spa, ha pubblicato il 2 luglio l’ordinanza con divieto assoluto di utilizzare in modo improprio l’acqua per scopi diversi da quello potabile ed igienico-sanitario. Il provvedimento prende le mosse dalla necessità che l’acqua non solo è un bene fondamentale per l’uomo, ma essenziale alla vita presente e futura. NON SOLO un fenomeno stagionale, ma anche l’applicazione di un principio che ormai sta diventando noto ed accettato da tutti. Si tratta infatti di un bene esauribile che va tutelato, soprattutto in estate quando si rischia di utilizzarlo in maniera impropria, come l’uso dell’acqua potabile per scopi irrigui. Cosa che può accadere sovente in un territorio come Bastia dove sono numerose le case con orti e giardini. L’ordinanza è già in vigore e lo rimarrà fino al 30 settembre, salvo espressa revoca. Le funzioni di verifica e controllo sono affidate alla Polizia locale e a tutte le forze dell’ordine. Le sanzioni amministrative in caso di violazioni vanno da un minimo di 25 ad un massino di 500 euro.

113 Visite totali, 3 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.