– BASTIA UMBRA – E’ UNA REALTÀ l’impianto di irrigazione nell’area verde della Scuola comunale di Musica a Costano. L’iniziativa è dei volontari del Comitato PianTiamo Bastia e degli attivisti del Movimento 5 Stelle che hanno realizzato l’impianto. «Lo abbiamo fortemente voluto – ha detto Marco Pampanelli, uno dei principali animatori – per salvare le giovani piante da una lenta agonia dovuta alla forte siccità del periodo estivo che ogni stagione ha decimato varie piante ed anche quest’anno ne ha colpite altre cinque che erano state piantante nel parco della scuola». L’impianto è l’opera conseguente alla piantumazione delle piante nel giorno della festa degli alberi. Per l’impianto sono stati stesi oltre 500 metri di tubi, installato più di 100 erogatori e sono stati eseguiti svariati metri di scavi, per raggiungere le 30 piante messe a dimora nell’area. I volontari hanno voluto ringraziare tutti coloro che, a vario titolo, hanno permesso la realizzazione di questo intervento, partendo da tanti bastioli che hanno fatto tantissime micro donazioni. SONO intervenuti inoltre i tecnici della Cooperativa Sociale Sopra il Muro e i volontari dell’associazione BasTiAmo. Tutti coloro che hanno collaborato per realizzare l’impianto hanno dedicato oltre 100 ore di lavoro, nel corso di due fine settimana. Ora che le piante possono vegetare rigogliose, il progetto dei promotori è quello di realizzare l’area un anfiteatro della musica dove poter godere l’esecuzione di musica dal vivo. Non un sogno lontano, ma un obiettivo realizzabile che viene a completare l’idea del Comune di insediare la Scuola di Musica a Costano, dove ha sede la banda musicale e una lunga tradizione per la buona musica.

52 Visite totali, 3 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.