– BASTIA UMBRA – LA TORNATA elettorale di fine maggio e inizio giugno è stata una competizione che ha visto protagoniste le donne: tre su quattro le candidate sindaco, di cui Paola Lungarotti eletta sindaco e che ha nominato la nuova Giunta. Molte le conferme o personaggi già noti, ma la novità assoluta è Daniela Brunelli candidata nella lista civica del sindaco; è arrivata prima nella sua lista con 202 voti di preferenza. E’ nuova alla politica attiva: insegnante di scuola primaria e dell’infanzia, insegna a Bastia dalla fine degli anni Settanta, molto impegnata nel sociale e nella cultura: Presidente per alcuni anni della Pro Loco, ha la passione del teatro come promotore, autore, regista e attore. Alcune sue commedie dialettali e comiche sono state riproposte su richiesta popolare. Un personaggio pubblico prestato alla politica, alla quale il sindaco Lungarotti ha conferito le deleghe della politiche scolastiche e sociali. A meno di un mese dalla nomina di assessore le chiediamo quale è stato il suo primo impatto. «Ho voluto conoscere il personale dei due settori e in particolare per il sociale ho avuto un colloquio approfondito con la responsabile Elisa Granocchia. Mi sono resa conto che sono problematiche complesse e delicate. Per la scuola molti sono problemi, ma nessuna vera emergenza». Tra due mesi riapriranno le scuole e dovrebbe esserci la grande novità della scuola primaria in costruzione a XXV Aprile per accorpare 3 plessi: quello locale, di Bastiola e di Cipresso. «Apriremo con il nuovo anno scolastico – spiega Daniela -, ma forse con qualche giorno di ritardo. Il maltempo di maggio ha provocato ritardi sensibili». Quando sapremo con certezza la data di apertura? «Forse anche nei prossimi giorni e comunque entro luglio». m.s.

393 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.