BASTIA LA DENUNCIA DEGLI OSPITI. E C’ERANO TROPPI POSTI LETTO BASTIA – L’ALBERGO è fatiscente e i clienti non vogliono saldare il conto, arrivano i controlli e la struttura risulta tutta fuori-legge: alla fine a pagare sono i proprietari. E’ successo a Bastia Umbra dopo le segnalazioni di alcuni ospiti che si rifiutavano di pagare il conto lamentandosi delle scarse condizioni igieniche delle camere. IL CONTROLLO è stato svolto dagli agenti di polizia del commissariato di Assisi con la collaborazione di polizia municipale e personale della locale Asl Umbria 1. Tre le denunce e sanzioni amministrative elevate per oltre 6mila euro. Sul posto sono stati identificati quattro ospiti che non erano stati registrati. Per questo motivo è stata denunciata per omessa comunicazione degli alloggiati l’impiegata nell’hotel. Un 33enne originario della provincia di Caserta con precedenti di polizia il quale, dopo essere stato sottoposto ad alcune domande da parte dei poliziotti riguardo alla sua posizione lavorativa all’interno della struttura, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di false dichiarazioni rese ad un pubblico ufficiale. NEI SUOI CONFRONTI sono stati avviati gli accertamenti inerenti la regolarità del suo impiego. Poi nel parcheggio lì vicino la polizia ha fermato un’auto con a bordo due uomini che, alla vista dei poliziotti, hanno cercato di allontanarsi. Uno di loro, di 65 anni, originario di Torre del Greco e residente a Magione, aveva già un provvedimento del questore di Perugia di divieto di ritorno nel comune di Bastia Umbra e per questo è stato denunciato per inottemperanza. OLTRE 4MILA EURO di multa sono fioccati per il mancato rispetto delle prescrizioni connesse alla gestione amministrativa della struttura. Gli addetti dell’Asl hanno anche trovato camere e cucine sporche, così come i servizi igienici ed anche i magazzini e , come se non bastasse, la carne trovata nel congelatore non aveva le etichette in regola: per questo altre 2mila euro di multa.

111 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.