La leader del Carroccio Degli Esposti e l’attuale sindaco sono state insieme nella giunta Ansideri. Bocciata su tariffe e lavori

L’attacco “Schiaffi a commercianti, sportivi e cittadini onesti”

La replica “Non c’è stato nessuno aumento”

Giunta Comunale Bastia Umbra

di Flavia Pagliochini

BASTIA UMBRA Tra la Lega Bastia e l’amministrazione comunale è scontro sul bilancio, con la minoranza formata da Jessica Migliorati e Catia Degli Esposti a denunciare “schiaffi a commercianti, sportivi e cittadini onesti”, visto che la giunta avrebbe stanziato “ulteriori 3.600 euro a chi ha occupato abusivamente l’appartamento di XXV Aprile dove, anziché procedere allo sgombero come ipotizzato, l’amministrazione aveva già previsto un contributo di circa 4.000 euro”, e di finanziare alcune spese “aumentando la tassa sulla pubblicità, decisione assurda e non condivisibile”. Non va meglio sui lavori pubblici, dove “il sottopasso di via Firenze dovrà aspettare almeno il 2021”, mentre “è stato posticipato al 2020 l’intervento di realizzazione della nuova palestra di XXV Aprile, per ché non si riesce a sbloccare il contributo promesso dalla regione e dal Miur di circa 1.300 mila euro”. Ma la giunta non ci sta, sottolinea come quello approvato sia l’assestamento  del  bilancio esistente approvato nel 2018 e che “i 400 mila euro di maggiori risorse, sono stati impegnati secondo i criteri dell’obbligatorietà, della necessità e dell’intervento immediato: sociale, manutenzione, attività culturali, interventi più incisivi sulle strutture sportive coperte”.Smentito l’aumento delle tariffe pubblicitarie (“Nel 2019 non c’è stato nessun aumento delle tariffe Dogre, sono identiche a quelle del 2018 e le penali applicate per legge a chi non ha pagato non potevano essere discusse in sede di assestamento di bilancio”), mentre per quanto riguarda     i 3.600 euro concessi alla famiglia che aveva occupato abusivamente l’appartamento di XXV Aprile, non solo soldi che “fanno parte delle misure istituzionali di aiuto economico che l’amministrazione prevede nei confronti dei cittadini residenti che si trovano in difficoltà socio-economica-abitativa, ma Questura e la Prefettura di Perugia – massimi enti del territorio preposti a tali problematiche – avevano visto di buon grado un intervento di accompagnamento verso il rilascio volontario  dell’immobile anziché con l’uso della forza”. Infine, per quanto riguarda la palestra di XXV Aprile “dipende dal Miur, Ministero con a capo un esponente della Lega; se vuole veramente il bene della città si attivi tramite i canali di partito e faccia mettere la firma che manca da mesi e mesi, saremo lieti di condividere con la Lega il risultato ottenuto per Bastia Umbra”


222 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.