BASTIA UMBRA – FESTA ad Ospedalicchio che in questa settimana celebra il 165esimo anniversario della Madonna della Pietà, alla quale il paese è devoto per averlo preservato dai devastanti terremoti del 1832 e 1854. Anche Costano, l’altra frazione bastiola, è in festa con la Sagra della Porchetta. Due realtà diverse, con un denominatore commune: i giovani sono protagonisti in entrambi le manifestazioni. «Ospedalicchio è legata alla Madonna della Pietà – ricorda Paola Gualfetti –, una tradizione che si tramanda di padre in figlio. Negli anni Ottanta al Parono è stata abbinata la Festa della Gioventù, una consuetudine che è stata ripresa, insieme alla parrocchia, dal Centro culturale, presieduto da Giuseppe Cassetta, e animato dai giovani». Un modo di essere che caratterizza Ospedalicchio. «Oggi riprendiamo il percorso di allora, con rinnovato entusiasmo – sottolinea la dottoressa Gualfetti – che ci fa sperare in una vasta partecipazione e in un futuro promettente». Stasera alle 22, musica in piazza, con «Nulla di nuovo» Nomadi Cover Band Ufficiale Umbria. Domani alle 21 il Gruppo Teatrale «Attori di casa nostra» presenta «la famiglia difettosa».

108 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.