SABATO LA CERIMONIA

BASTIA UMBRA – LA PIAZZA cosiddetta ‘rossa’, per il colore della pavimentazione e fiancheggiata da via Palme e via Allende a Bastia 2, viene intitolata a don Luigi Toppetti (1922-2003), parroco di San Michele Arcangelo dal 1950 al 1980. La denominazione di vie e piazze è una scelta del Comune in questo caso, però, la proposta è della Parrocchia e delle Confraternite che l’anno voluta con grande determinazione. Come mai intitolare a don Luigi, il Priore che ha focalizzato la sua attività nel centro città, una piazza nella ‘Bastia Nuova’? «Era l’unica possibilità di intitolargli una piazza e non una via – spiega il parroco don Marco Armillei – con il vantaggio di non dover costringere nessuno a cambiare indirizzo nei documenti, tutti intestati alle vie circostanti». Don Luigi lasciò Bastia per ritirarsi nella canonica di San Rufino ad Assisi nel 1980, per propria volontà e così favorire la successione morbida della guida parrocchiale al suo vice don Francesco Fongo. TOPPETTI fu nominato nel 1950 dal vescovo Placido Nicolini che lo preferì a Francesco Bianchi, che era già a Bastia. Dopo iniziali contestazioni don Luigi è entrato nel cuore dei bastioli e realizzò, rivelando spirito imprenditoriale, la nuova chiesa parrocchiale inaugurata il 29 settembre 1962 giorno di San Michele Arcangelo e ideando il Palio che oggi coinvolge ed emoziona vecchi e nuovi bastioli. La cerimonia di intitolazione è prevista sabato prossimo alle ore 17, a Bastia 2. m.s.

122 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.