Serie D Arras, Filippo Fondi e Peluso lanciano i biancazzurri nell’anticipo. Rosso per Giglio

I falchetti azzannano il derby: il Bastia perde e la squadra va a confronto coi tifosi

di Leonello Carloni

BASTIA UMBRA Un bel Foligno,si aggiudica il derby 3-0, collocandosi grazie a questo risultato in vetta alla classifica in condominio con il Grosseto, almeno per una notte. Dopo un primo tempo combattuto ed equilibrato, i falchetti al rientro dagli spogliatoi sono passati subito in vantaggio grazie a un assestato colpo di testa di Arras, spianando così la strada verso un rotondo successo. Eppure, nella prima parte dell’incontro, il  Bastia non era dispiaciuto, facendo sperare anche i suoi generosi sostenitori. Ortolani con Bolletta squalificato e Russo infortunato, ha fatto esordire l’esperto Briganti e concesso fiducia al giovane Sylla. Al 2′ i padroni di casa si sono resi pericolosi con Marconi ma il tenace difonsore, uno dei pochi a salvarsi dal naufragio collettivo, mancava di testa l’impatto con il pallone. Ci provava anche Sylla, senza esito. Gli ospiti, ben guidati a centrocampo da un perfetto Gorini, vivacizzavano l’incontro con i guizzi di Peluso. Al 24′ uno scambio Corriale-Giglio metteva Sylla in buona posizione ma la sua conclusione veniva deviata in angolo con un efficace tuffo da un reattivo Roani. Da quel momento in avanti i falchetti crescevano vistosamente e Peluso impegnava severamente De Vincenzi, tempestivo poco dopo a uscire fuori area di testa per anticipare sempre Peluso. Al 41’conclusione rabbiosa di Marconi disinnescata da Roani. Al ritorno in campo l’ottimo Giannò mandava al centro, dove Arras era puntuale per la deviazione in porta. Ortolani allora inseriva Berettoni e Felici al posto di Sylla e Taifour e la squadra guadagnava campo senza però impensierire la difesa ospite. Al 25′ penetrazione di Fondi che, giunto al limite dell’area, scaricava alle spalle di De Vincenzi una botta che si infilava sotto la traversa. Risultato al sicuro e Bastia ko, accentuato da Peluso che, dopo una veloce ripartenza, con un preciso e forte diagonale “allargava” ancora il punteggio finale. Il tempo di vedere l’espulsione di Giglio, sentire il triplice fischio della Pirriatore e il derby era chiuso. Prima del rientro negli spogliatoi, tutta la squadra del Bastia a confrontarsi con i tifosi, giustamente delusi e preoccupati dai risultati centrati finora.

Il direttore sportivo Cuppoloni non cerca alibi “Chiediamo scusa a tutti, siamo molto delusi”

direttore sportivo Mauro Cuppoloni

BASTIA UMBRA Dopo il confronto con i tifosi lo spogliatoio del Bastia è rimasto chiuso, si sono sentite solo alcune considerazioni ad alta voce di Ortolani rivolte ai suoi giocatori. Il presidente Sandro Mammoli, si è limitato a dire che “in questo momento restare in silenzio è forse la cosa più giusta”. Il suo vice Francesco Ponti ha però parlato: “Sono molto deluso dopo un primo tempo incoraggiante. Subìto il gol non ho visto la reazione giusta che in queste gare si dovrebbe avere”. Finalmente dopo una lunga attesa dallo spogliatoio, è uscito il diesse Mauro Cuppoloni, scuro in volto ma disponibile: “Chiediamo scusa a tutti, alla città, alla dirigenza e ai tifosi – ha detto-, sapevamo bene che questa non era una partita come le altre, purtroppo la delusione e tanta in tutti noi”. Come si esce da questa precaria situazione? “Restando uniti, valutando bene il tutto, abbiamo l’obbligo di reagire”. Finisce così una giornata infausta per lo sport bastiolo che grazie all’impegno delle forze dell’ordine è filata via liscia senza alcun intoppo. Leo. Car

Armillei applaude: “Questo è lo spirito giusto” Bagatini Marotti: “Una gara preparata bene”

BASTIA UMBRA E’ un Antonio Armillei contento per questo rotondo successo ottenuto dai suoi ragazzi. “Dopo un primo tempo combattuto, una volta sbloccato il risultato, la partita per noi si è fatta in discesa – ha detto il tecnico dei biancazzurri -. I gol sono stati tutti di buona fattura, mi complimento con i miei per lo spirito che hanno messo in tutto l’arco della partita”. BAGATINI MAROTTI Anche il difensore centrale Bagatini Marotti è il ritratto della felicità: “In settimana abbiamo lavorato e preparato bene questa partita – ha dichiarato il difensore brasiliano -, sapevano che per noi sarebbe stata importante. I nostri avversari certamente, invece, hanno aspettato questa sfida che poteva dar loro la svolta che sono certo molto presto potranno anche trovare”. Armillei poi, torna ad esprimere un giudizio spassionato sul Bastia dei suoi amici Ortolani e Cuppoloni: “Sono certo che usciranno da questa difficile situazione di classifica, perché sono due persone che sanno di calcio vero”.

Leo. Car.

255 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.