La struttura, costata 5 milioni, è stata inaugurata il 18 settembre. L’assessore Brunelli: “Subito gli interventi necessari”

Segnalata la presenza di acqua nella palestra e in un’aula dopo il temporale di mercoledì

di Flavia Pagliochini

BASTIA UMBRA “Siamo tutti genitori, abbiamo subito verificato eventuali criticità, e nei prossimi giorni faremo gli interventi che i tecnici riterranno necessari”. Parola dell’assessore alle politiche scolastiche, Daniela Brunelli, dopo la “bomba d’acqua” di mercoledì, che ha portato a una decina di interventi da parte dei vigili del fuoco di Perugia, che hanno operato soprattutto a Bastia per la caduta di rami e un paio di allagamenti, ha causato qualche grattacapo di troppo nella scuola XXV Aprile, inaugurata solo poche settimane fa. I cittadini la prendono con ironia (“scuola bagnata, scuola fortunata?”), il Comune promette interventi, di certo c’è che ieri mattina il personale scolastico ha avvertito i genitori che un’aula e la palestra presentavano dell’acqua come conseguenza dell’acquazzone. Se per qualche mamma e papà preoccupata la scuola era “allagata”, l’assessore Brunelli ridimensiona la vicenda: “C’era dell’acqua all’interno della palestra e di una classe, ci siamo subito mossi per le verifiche del caso e controllare gli spazi che magari non sono stati rifiniti bene e capire perché gli impianti idraulici non hanno funzionato a dovere. E se da un lato l’acquazzone di mercoledì è stato di notevole intensità, dall’altro i genitori possono stare tranquilli: dopo la  riunione con i tecnici, nei prossimi giorni saranno fatte tutte le migliorie necessarie”. Inaugurata il 18 settembre e aperta una settimana prima, la scuola di XXV aprile (che accoglie anche alunni da Costano e Bastiola) è costata circa 5 milioni. Il progetto è nato dopo l’approvazione definitiva del Piano San Marco (per lungo tempo bloccato da un ricorso al Tar) che consentì al Comune di entrare in possesso dell’area dove sorge il plesso. La scuola ospita 4 sezioni per un totale di 20 classi, 540 alunni (27 ogni aula). Al piano terra sono state realizzate 10 aule, 3 laboratori, 2 magazzini,1 aula per le attività motorie, con servizi igienici, di cui uno accessibile a portatori di handicap. Al primo piano ci sono 10 aule, 2 laboratori, 1 aula insegnanti, 1 aula magna, 1 mensa da 145 posti, 1 magazzino per la mensa, e locali logistici per la mensa, oltre ai servizi igienici e a un’autorimessa. “Una scuola efficiente e all’avanguardia sia dal punto di vista strutturale che funzionale; una scuola che chiude innanzitutto un’attesa di circa 35 anni da parte degli alunni e delle alunne del quartiere XXV Aprile, e non solo”, le parole con cui il sindaco, Paola Lunga- rotti, aveva inaugurato il plesso.

80 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.