Approvate a maggioranza le linee guida di Lungarotti con tanto di verifica semestrale

di Flavia Pagliochini

BASTIA  UMBRA Con 11 voti a favore e 5 contrari,quelli dell’opposizione,è stato approvato il programma di mandato del sindaco Paola Lungarotti e della sua giunta. Programma ambizioso per cambiare volto alla città nei cinque anni di mandato,con verifica semestrale del cammino. Cinque sono le linee programmatiche o aree di intervento strategico da cui si diramano i progetti da realizzare: tra i punti principali,approvazione del prg parte strutturale, attenzione alla sicurezza negli edifici pubblici,prosecuzione della realizzazione del complesso scolastico a XXV Aprile con ampliamento e ristrutturazione della scuola d’infanzia,costruzione della nuova palestra e della scuola media,rientro degli uffici pubblici,ora in affitto,all’interno del nuovo municipio,miglioramento della viabilità (sottopasso via Firenze e rotatorie),eliminazione del passaggio a livello di Ospedalicchio, ritrutturazione degli edifici pubblici liberi come la ex clinica Pelliccioli (casa delle associazioni e mostra permanente dei ricordi della città di Bastia e del Palio) e le scuole dismesse (Bastiola e Cipresso, quest’ultima anche come polo culturale e sostegno allo studio),rifacimento e valorizzazione della piazza centrale della città. Attenzione all’ambiente con priorità alla manutenzione delle aree verdi e delle strade, continuo miglioramento del sistema di raccolta differenziata con incremento delle ecoisole automatiche il cui uso sarà esteso a tutta l’area attualmente servita dai mastelli.In calendario anche incontri periodici con i cittadini nelle frazioni e nei quartieri, nonchè la verifica ogni sei mesi da parte dell’amministrazione stessa, dove verranno evidenziati gli obiettivi raggiunti e le azioni ancora da compiere. Per quanto riguarda il prg, nel programma della riqualificazione urbana i punti sono tra l’altro il compimento e la realizzazione degli argini sul Tescio e sottopasso in via Firenze, riportare tutti gli uffici pubblici nelle sedi comunali al fine di risparmiare gli affitti,a fine lavori in municipio,riqualificazione dell’ex Mattatoio come Casa della cultura e recupero del cimitero monumentale.Tra le opere pubbliche strategiche,attenzione alle frazioni,nello specifico Ospedalicchio, Cipresso, San Lorenzo,Campiglione, Bastiola e Costano,oltre a Borgo 1° Maggio e XXV Aprile (in molti casi tramite miglioramento della viabilità, manutenzione di marciapiedi e strade e del verde,oltre alla pubblica illuminazione dove mandante. “Questi sono solo alcuni dei progetti a cui l’amministrazione Lungarotti, lavorerà nel prossimo  quinquennio, con impegno massimo e trasparente”,ha detto il sindaco. “Il quinquennio che ci aspetta,ha aggiunto, apre a nuove opportunità e scenari che possono arricchire ed innovare Bastia: abbiamo un programma di crescita che fa tesoro delle criticità per correggere, dove è necessario, arricchire e ampliare dove è utile e possibile”.

972 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (1)

  • Chissà se rimane qualcosa per mettere due lampioni in VIA NORCIA. Ma che fine ha fatto la nuova normativa sulle C0. Comunque, “le stelle stanno a guardare”.

comments (1)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.