In cattedra la Polizia postale per parlare dei rischi della rete e di prevenzione

Confrono con gli esperti Si è tenuto nell’istituto Bastia 1 con allievi, insegnanti e genitori

BASTIA UMBRA Ha fatto tappa anche a Bastia Umbra l’attività di educazione e di prevenzione che il compartimento Polizia postale e delle comunicazioni per l’Umbria, in collaborazione con l’ufficio scolastico regionale, rivolge ogni anno a studenti ed insegnanti del territorio umbro. Grande la partecipazione degli alunni a “Io dipendo da me! Conoscersi per prevenire”, iniziativa organizzata dall’ istituto scolastico Bastia 1, con il patrocinio dell’amministrazione bastiola. Di fronte a circa 200 studenti dell’Istituto scolastico e di un consistente numero di insegnanti e genitori, il dirigente del compartimento polizia postale e delle comunicazioni di Perugia, Sergio Russo con il persona le dipendente particolarmente qualificato, e la professoressa Elena Ferrara, già senatrice della repubblica e promotrice e firmataria della legge 71/2017, hanno affrontato i temi della prevenzione e del contrasto al fenomeno del cyberbullismo. Un progetto rivolto a giovani e adulti – ha spiegato Russo – per imparare a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online, senza incorrere nelle insidie che la rete può presentare e stimolarli a costruire relazioni positive e significative con i propri coetanei anche nella sfera virtuale”. Nel corso dell’incontro i ragazzi sono stati sensibilizzati anche sulle con seguenze che derivano da un uso scorretto della tecnologia e che compiendo azioni riconducibili al cyberbullismo, alla violazione della privacy, al caricamento di contenuti inappropriati potrebbe essere chiamati a risponderne penalmente.

F.P.


82 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.