BASTIA UMBRA La videosorveglianza è un problema aperto e mai completamente risolto che recenti episodi di cronaca nera hanno riportato di stringente attualità. In particolare il danneggiamento di una trentina di auto in diverse località di Bastia. «Abbiamo compiuto passi avanti nell’ultimo anno – sottolinea l’assessore alla sicurezza pubblica Valeria Morettini –, innanzitutto grazie al completamento della mappatura della videosorveglianza che ci consente l’individuazione delle priorità. Il sistema ad onde radio inizialmente impostato non dà completo affidamento. Dovremo passare alla fibra ottica che ora non è nelle nostre disponibilità. Riusciamo ad attivare solo qualche telecamera con la fibra». Da ricordare che tre anni fa la Regione ha steso la fibra ottica nel territorio di Bastia, ma destinandola ad altri comuni. Sarebbe oggi necessario che il nuovo governo regionale dotasse di questo strumento innovativo Bastia Umbra. «Dalla riunione in Comune con i rappresentati di Carabinieri e Polizia – conclude l’assessore – sono emersi elementi e proposte, come le telecamere notturne, che presto potrebbero essere realtà». m.s.

166 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.