Lo hanno arrestato i carabinieri grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini Droga E’ stato trovato con dieci dosi pronte per essere cedute

BASTIA UMBRA Era arrivato in Italia da meno di un mese un 21enne di nazionalità albanese arrestato dai carabinieri della compagnia di Assisi e della stazione di Bastia Umbra per spaccio. Nonostante il tempo risicato il giovane, che nel frattempo è stato anche espulso, aveva già messo in piedi un vasto giro di clienti ai quali giornalmente cedeva dosi di cocaina, anche di buona qualità. Fondamentali – si spiega in una nota dell’Arma di Assisi, agli ordini del tenente colonnello Marco Vetrulli – sono state le segnalazioni dei cittadini, dopo le quali sono stati organizzati  ripetuti  servizi  di appostamento che hanno permesso di sorprendere lo spacciatore dopo la cessione di una dose. Immediatamente fermati  sia il cliente (segnalato alla Prefettura quale assuntore) che lo spacciatore, arrestato in flagranza del reato di spaccio di cocaina. Dalla perquisizione effettuata, l’albanese è stato trovato in possesso di altre 10 dosi di cocaina già pronte per lo spaccio agli ulteriori clienti che da lì a poco, verosimilmente, avrebbe contattato, nonché di una rilevante somma di denaro ritenuta provento dell’attività di spaccio. Ulteriori accertamenti hanno fatto emergere una serie di cessioni di cocaina che il 21enne – espulso immediatamente dall’Italia – aveva effettuato a una “nutrita schiera di clienti che, nonostante il breve periodo di permanenza in Umbria, era riuscito comunque ad avvicinare”. Come detto, il giovane è stato giudicato per direttissima e il giudice ha convalidato l’arresto e disposto l’immediata espulsione.

Fla.Pag.



99 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.