Il Castello si arrende al Comunale: 2-0. Ok Tomassini, bene Boumsong tra gli ospiti
Campione d’inverno. L’ultimo arrivato Pacciarini apre, Pica chiude i giochi
BASTIA UMBRA – Con a un gol per tempo, il Bastia è riuscito a stendere un buon Città di Castello,squadra organizzata che ha affrontato la capolista a viso aperto,creandole anche qualche difficoltà nel corso dell’incontro. Nel Bastia,pur rimaneggiato in seguito all’assenza in contemporanea di alcuni suoi pezzi importanti, hanno fatto il loro esordio gli ultimi due arrivati, Mattias Pacciarini ex Arezzo e Montevarchi e Tomassini,entrati di prepotenza in entrambi le marcature e sul finale ribalta ancora per un altro suo giovane, Rosignoli, che ha rilevato un sempre più convincente Milletti. Più che positivo nella compagine tifernate anche l’esordio di Daniel Maa Boumsong giocatore camerunense (arrivato in Italia grazie all’Inter) di assoluto livello sempre nel vivo dell’azione.Inoltre, il Città di Castello nel suo periodo migliore, si è visto sbarrare la porta da uno strepitoso Tajolini che è riuscito a deviare un bolide di Falcone, indirizzato sotto l’incrocio dei pali. Tutto sommato, però, la vittoria del Bastia non fa una grinza, visto che oltre a due marcature, Pica ha pure colpito due pali a Vergari battuto.Cronaca Alla prima vera incursione,il Bastia passa in vantaggio.Calcio d’angolo, il bravo Arcioni in rovesciata manda al centro dove trova il bene appostato Pacciarini pronto per la deviazione,festeggiando così nel modo migliore l’esordio con questa nuova
casacca. Intorno alla mezz’ora ci provano senza successo prima Boumsong, poi Torroni. Al 41’ Pica con una pregevole battuta manda il pallone ad infrangersi sul palo. Al 44’ il grande intervento di Tajolini su conclusione di Falcone,replicata poco dopo sempre da Tajolini, abile nel respingere con i piedi un’altra insidiosa deviazione ancora di Falcone.Ripresa Nel secondo tempo,dopo la doppia sostituzione con gli ingressi di Eugeni e Quadroni al posto di Pacciarini, affaticato, e di Torroni il nuovo arrivato Tomassini di testa chiama alla parata Vergari che non trattiene, interviene Pica a ribadire in porta ma il palo ne ferma la gioia. Al 18’pericolosa azione ospite, Baulè di testa bene appostato manda sopra la traversa.In ghiaccio Al 21’ la partita va in archivio. Tomassini, salta con eleganza due avversari invitando da fondo campo alla battuta in porta Pica che questa volta non perdona. Pubblico in piedi oltre che per festeggiare Pica, anche per applaudire a lungo l’autore del passaggio Tomassini. Genovasi allora tenta la carta Passeri che subentra al posto di Boumsong molto provato dal gran correre ma la difesa bastiola con Romani e Morasca, faceva buona guardia.Solo paura Così fino al 34’ quando la tifoseria locale ammutoliva di colpo vedendo a terra Pica dolorante. Soccorso dallo staff sanitario e accompagnato ai bordi del campo, dopo due minuti Pica rientrava in campo accompagnato dagli applausi dei presenti.Finiva così una gara piacevole.Il Città di Castello, pur sconfitto, ha dimostrato di essere un bel complesso, organizzato e con qualche individualità di rilievo.Certamente questa squadra nel prosegue della stagione, sarà una sicura protagonista. Il Bastia, invece,si è confermato su ottimi livelli di gioco e condizione fisica, sopperendo alle pesanti assenze con una prestazione globale incoraggiante grazie alle prove di alcuni suoi singoli come Battistelli, Arcioni e Pica. Da applausi gli esordi in contemporanea di Pacciarini lontano dai campi di gioco da oltre sette mesi e di Tomassini.
Leonello Carloni
BASTIA: Tajolini 7, Canestri 6.5, Pacciarini 7 (13’ st Eugeni 6), Milletti 7 (38’ st Rosignoli sv), Romani 6,5, Morasca 6.5, Mariani 6.5, Arcioni 7, Tomassini 6.5, Pica 7, Battistelli 7. All. Scarfone 7
CITTA’ DI CASTELLO: Vergari 6, Schiacchitano 6, Mambrucchi 5.5, Boumsong 7 (29’st Passeri sv), Torroni 6 (13’ st Quadroni 6), Casciola 6, Avellini 5.5, Baulè 6, Falcone 6.5,Clemente 6, Volpi 6. All. Genovasi 6.5
ARBITRO: Camilli di Foligno 6.5 (Proietti, Simoni)
RETI: 15’ pt Pacciarini, 21’ st Pica
NOTE: Ammoniti Pica, Rosignoli,Clemente.

Spogliatoio Genovasi: “Peccato, la fortuna ci ha voltato le spalle”
Si sprecano complimenti per Milioto

BASTIA UMBRA – Tutti a complimentarsi con il direttore sportivo dei biancorossi di Bastia, Agostino Milioto, a fine gara dopo aver visto e valutato il valore degli ultimi due colpi di mercato, Pacciarini e Tomassini. “Sapevo in partenza il valore di questi giocatori – dice il diesse -, vedrete che daranno entrambi una grossa mano alla nostra squadra”.Scarfone Contento per la prestazione e per il risultato Rosario Scarfone: “Eravamo in emergenza – afferma il mister – ma devo dire che tutta la squadra si è comportata benissimo contro un grande avversario. Adesso in settimana speriamo di poter recuperare qualche acciaccato che oggi ha dovuto alzare bandiera bianca e domenica sarà un’altra gara, importante per entrambe ma certamente non decisiva per il proseguo del campionato”.Genovasi Soddisfatto per la prestazione dei suoi ragazzi Carmelo Genovasi, meno per quanto riguarda il risultato finale. “Sapevamo di affrontare una grande squadra che non per caso si trova in vetta alla classifica di questo campionato di Eccellenza – esordisce l’allenatore del Città di Castello -, abbiamo disputato nel complesso una buona gara. Peccato che in alcuni momenti la fortuna ci abbia voltato le spalle”.
L. C.

362 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.