Malviventi portano via le sigarette e la cassa . La porta del locale di via delle Querce è stata sfondata a colpi di automobile

di Flavia Pagliochini
BASTIA UMBRA – Un altro furto. Un altro atto criminoso – è il quarto in meno di un mese – nel comprensorio di Bastia Umbra. Dopo le rapine in ufficio postale,alla Conbipel e al supermercato Conad (quest’ultima avvenuta solo un paio di giorni fa), stavolta a essere preso di mira è il bar Futura di Bastia Umbra, in via delle Querce,vicino allo svincolo della superstrada. Il furto, secondo una prima stima, avrebbe fruttato un bottino di poche centinaia di euro, probabilmente inferiore ai danni inflitti al locale preso di mira e all’auto utilizzata per il colpo.
Una prima ricostruzione della vicenda dei carabinieri di Assisi e Bastia Umbra guidati dal capitano Marco Sivori ipotizza che i malviventi abbiano colpito intorno alle 3 di notte: con un’autolanciata a tutta velocità hanno spaccato il telaio della porta, un paio di colpi (fatti a marcia indietro) che hanno permesso di spostarel’asse centrale della porta, apertasi senza che il vetro si rompesse. I ladri si sono portati via qualche pacchetto di sigarette, altri prodotti del bar e addirittura la cassa,ma il totale del bottino non supererebbe il migliaio di euro. Le indagini sono in corso per accertare se ci sia
un qualche collegamento con l’auto andata a fuoco dopo le 3, a San Mariano di Corciano e al cui interno sarebbe stata ritrovata della “ferraglia”. La vettura è poi risultata rubata. Rimane però lo sconcerto per questa sequela di colpi che non sembrano avere fine: a pochi metri dal bar Futura c’è infatti il Conad svaligiato lunedì sera da due individui con il volto completamente travisato da cappuccio e passamontagna,che si sono presentati alla cassa e,minacciando i commessi con un coltello e una pistola probabilmente giocattolo,hanno intimato,in lingua italiana e senza particolari inflessioni dialettali, alla cassiera di consegnare il denaro contante, circa duemila euro.Ancora prima la rapina alla Conbipel e all’ufficio postale.I malviventi sono fuggiti a bordo di una vecchia utilitaria (forse condotta da un terzo uomo) in direzione di Perugia. Su tutti i furti indagano i carabinieri: nel caso della rapina alla Conad è stata già ritrovata l’auto, che dopo i primi accertamenti è risultata rubata domenica proprio nel capoluogo umbro.

L’operato delle forze dell’ordine
L’Arma ha aumentato i pattugliamenti L’obiettivo è quello di prevenire i reati

BASTIA UMBRA Furti e rapine a raffica, ma la risposta delle forze dell’ordine per tranquillizzare i cittadini c’è. Nei mesi scorsi, alla prima uscita pubblica da neocapitano della Compagnia di Assisi, il capitano Marco Sivori aveva spiegato come l’Arma si sarebbe mossa.“L’obiettivo è di lavorare non solo sulla repressione, ma anche e soprattutto sulla prevenzione: è importante che i cittadini (la cui collaborazione è fondamentale) siano e si sentano sicuri”. Il capitano aveva sottolineato come “gli stupefacenti e i furti sembrano essere i fenomeni da contrastare maggiormente”. I carabinieri nell’ultimo periodo hanno anche aumentato il servizio di pattugliamento, notturno e diurno, al fine di prevenire i reati e da consentire, nel caso di crimini, una maggiore velocità di intervento.

900 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.