berrettiA BASTIA REVOCATA LA MISURA RESTRITTIVA
VIA I SIGILLI dal locale di Bastia Umbra che un mese fa era finito sotto sequestro nell’ambito di un’indagine antidroga della polizia di Assisi. Il bar, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, era diventato da tempo un luogo di ritrovo abituale per il consumo e lo spaccio di stupefacenti. Per questo era stato chiuso. Il pubblico ministero, Gemma Miliani, ha disposto la revoca della misura adottata dal Gip, perché – si legge nel provvedimento – «sono venute meno le esigenze cautelari sottese al sequestro, sotto il profilo del pericolo di reiterazione e del collegamento potenziale tra gli indagati e l’immobile». Due dei quattro titolari del bar, finiti agli arresti domiciliari, si sono dimessi dalle cariche societarie.

L’ISTANZA di dissequestro era stata presentata dai titolari non coinvolti nell’inchiesta, assistiti dall’avvocato Delfo Berretti. «La misura degli arresti domiciliari – aveva sottolineato il legale in nome e nell’interesse della società che gestisce il locale – è stata applicata nei confronti di due (dei quattro) soci di detta società essendo risultato evidente che gli altri due, anch’essi amministratori, nulla hanno a che fare con le ipotizzate condotte illecite così come i dipendenti del locale che erano adibiti al servizio al pubblico». Berretti aveva inoltre ribadito che l’attività finita al centro dell’operazione «si è sempre contraddistinta, nel corso degli anni, per la qualità e la professionalità del servizio».

1,699 Visite totali, 2 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.