BASTIA UMBRA PARLA LA PRESIDE FINAURO

BASTIA UMBRA –IL BULLISMO è un problema ovunque, ma qui a Bastia Umbra assume spesso forme particolarmente odiose. La scuola media ‘Colomba Antonietti’ con oltre 600 alunni intende affrontare la questione per aiutare i ragazzi e le famiglie a risolverla, attraverso un progetto che delinea un percorso antibullismo. Ne parliamo con la dirigente scolastica professoressa Stefania Finauro, a Bastia dal 1° settembre in sostituzione di Paola Lungarotti andata in pensione. «E’ un problema serio – esordisce la professoressa Finauro – in quanto Bastia con molti immigrati e una popolazione giovane presenta situazioni piuttosto complesse e numerose etnie. Ho preferito affrontare subito il problema utilizzando la disponibilità degli insegnanti, senza i quali non potrei far nulla».
«IL PERCORSO seguirà due indirizzi: uno con i genitori e l’altro con i ragazzi. I genitori, assistiti da una psicologa, si incontreranno di serali, a cominciare domani venerdì nella sala parrocchiale di San Lorenzo, perché la scuola di notte è chiusa. Con i ragazzi cominceremo a gennaio utilizzando come approccio il cineforum. I film, che descriveranno il bullismo, saranno proiettati al cinema Esperia e serviranno per introdurre una riflessione con gli alunni». Il nuovo dirigente utilizza il dialogo già avviato dalla Lungarotti con tutte le componenti, soprattutto con i genitori che, secondo la prof. Finauro, rappresentano una sponda essenziale per contenere e, se possibile, debellare il bullismo.
m.s.

882 Visite totali, 3 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.