Un passo avanti decisivo verso la soluzione finale, tanto agognata. E’ quanto deciso dalla Giunta comunale, martedì 11 luglio 2017, con l’approvazione del progetto definitivo per adeguare l’attraversamento stradale del ponte sul torrente Tescio. Una situazione di assoluta straordinarietà e imprevedibilità a seguito dell’incidente stradale del febbraio 2016 con lo sfondamento del parapetto del ponte da parte di un autocarro. Da allora il ponte è in emergenza; messo in sicurezza nel giro di alcuni giorni per volontà dell’Amministrazione comunale che ha lavorato con impegno  ad individuare una soluzione che, non solo garantisse il massimo di sicurezza possibile dello storico ponte, ma consentisse un intervento volto a migliorarne anche la fruibilità, sia per i veicoli, sia per i pedoni.

 

“Da questo ragionamento è scaturita l’ipotesi progettuale – sottolinea Catia Degli Esposti, Assessore ai Lavori pubblici – che prevede l’allargamento del ponte sul Tescio, dove sarà realizzato un passaggio pedonale, intervento che troverà soluzione immediata nella prima fase prevista dal progetto approvato. La seconda fase è quella della rotatoria, che sarà realizzata nel tratto SR 147 Assisana. Una volta realizzata, la rotatoria permetterà l’eliminazione definitiva del sistema semaforico. Posso essere orgogliosa di aver lavorato insieme al Sindaco Ansideri, alla Giunta e ai tecnici che hanno collaborato alle definizione di questo progetto che può dare una risposta di concreta modernizzazione all’area presa in considerazione”.

 

Il progetto, approvato in Giunta, ora sarà esaminato dalla Soprintendenza ai Beni culturali dell’Umbria, che ha dato già un parere di massima favorevole. E’ stato messo a punto dalla Società di Ingegneria Abacus Srl di Perugia rimasta aggiudicataria della gara. Dopo aver analizzato gli obiettivi del progetto i progettisti hanno effettuato uno studio approfondito sugli aspetti tecnici e su  quelli storici  di pari importanza in questa vicenda.  Si prevede l’allargamento della piattaforma stradale del ponte, nel quale sarà realizzata  una sporgenza di 92 centimetri per ogni lato, al fine di realizzare un percorso pedonale e ciclistico di larghezza utile di un metro e 50 cm, protetto verso l’esterno da un parapetto metallico e all’interno da un barriera di sicurezza in legno lamellare. Il percorso sarà direttamente collegato al marciapiedi  esistente lungo il ponte di Bastiola.

“Al fine di conferire la morfologia propria di ‘passerella sopra il fiume’, si legge nella relazione di Abacus,  si è pensato di realizzarla con una struttura leggera, in acciaio corten, con soprastante tavolato in legno massello di castagno”. L’illuminazione esistente sarà sostituita con apparecchi di illuminazione stradale a luce radente integrata al guard-rail. Per la passerella pedonale si prevedono corpi illuminanti segnapasso, in modo da distribuire una luce soffusa.

 

 

 

Bastia Umbra, 14 luglio 2017                                                       Ufficio Stampa del Sindaco

 

226 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>