BASTIA UMBRA Dovrà scontare otto mesi di reclusione ai domiciliari un ultrà 39enne dei Mad Boys, tifoseria particolarmente calda del Bastia Calcio, accusato di aver lanciato un
fumogeno acceso, di colore rosso, in un’area di servizio, “posta nella carreggiata opposta, nei pressi di una pompa di benzina, mettendo così in serio pericolo l’incolumità pubblica”. I fatti
sono avvenuti al termine dell’incontro di calcio disputatosi a Gualdo Tadino il 2 dicembre scorso, tra il Gualdo e il Bastia, gara valevole per il campionato regionale di Eccellenza. Già il 5 dicembre l’ultras era già stato destinatario di un Daspo di 2 anni e vista la gravità della violazione, il giudice del Tribunale di Perugia ha disposto per l’uomo i domiciliari.

219 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.