BASTIA UMBRA IL RICORSO AL TAR FERMA I LAVORI

BASTIA UMBRA – UN ALTRO ostacolo sulla strada, piena di insidie, per arrivare al recupero del ponte sul Tescio in via Firenze. Dopo 23 mesi dall’incidente  stradale (febbraio 2016), che l’ha
gravemente danneggiato, il ponte è a senso unico alternato e regolato da un sistema semaforico. La pazienza dei cittadini è al limite. L’amministrazione ieri ha dato conto del percorso di sistemazione del ponte, di cui la gara per l’aggiudicazione dei lavori prevedeva alcune scadenze: il 5 gennaio la presentazione delle offerte e il 10, l’altro ieri, l’apertura delle buste con
aggiudicazione dei lavori. La procedura ha subito una battuta d’arresto, in quanto è stato notificato al Comune un ricorso al Tar, con richiesta di sospensiva contro la delibera «Adeguamento stradale sul torrente Tescio. Approvazione progetto definitivo di opera pubblica ai sensi dell’art.212, comma 6, della L.R.1/2015. Apposizione del vincolo preordinato all’esproprio». I RICORRENTI, proprietari dell’area in questione, contestano l’esproprio di una rata di terreno, contigua al limite del ponte, necessaria per la realizzazione del percorso ciclo pedonale in continuità con quello esistente. Pochi metri quadrati di superficie tutta in lunghezza. A questo punto la Giunta comunale, per cautela, ha deciso di sospendere l’apertura delle buste sino al pronunciamento del Tar sulla richiesta di sospensiva. «E’ stato il consulente legale ha consigliarci questa cautela – spiega l’assessore ai lavori pubblici Catia Degli Esposti – in attesa che il Tar si pronunci sulla sospensiva». m.s.

598 Visite totali, 2 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.