Sfida in mezzo al campo tra capitani coraggiosi. Silveri vuole finalmente sbloccarsi: “Magari timbro anche io il cartellino”

di Alessandro Ronci
BASTIA UMBRA – La sfida del Comunale sarà sicuramente importante per la classifica, ma anche per il
prestigio. Sì, perché quella con la Narnese dalle parti di Bastia non sarà mai una gara come le altre. Dopo il derby
con i vicini dell’Angelana, questa è la gara più importante per i biancorossi. Una sorta di sfida per la supremazia
nel calcio dilettanti, tra due squadra di grandissima tradizione. Ne parliamo con il capitano Alessandro Marchetti,
bastiolo doc e con la maglia biancorossa cucita addosso. “Il gruppo sta bene, siamo molto carichi – dice -. L’unica cosa è che non ci voleva il pareggio con la Trasimeno, anche se è una squadra che non merita la posizione di classifica che occupa. Siamo carichi, ripeto. Sappiamo che ogni domenica è una finale e bisogna dare il 110 per cento per stare lì davanti”. La partita con la Narnese è sempre un po’ speciale… “Io, essendo bastiolo, sento molto la partita con la Narnese, insieme al derby con l’Angelana è la partita più importante a causa della rivalità. Il mister si è soffermato su tutti i dettagli, loro sono un’ottima squadra ma noi abbiamo preparato la partita considerando tutte le variabili in gioco, con moltissima attenzione”. Il campionato è un affare chiuso tra voi la Subasio e il Cannara?
“Io ho sempre paura dell’Angelana anche se ora è un po’ attardata. Vi ricordate quello che fecero l’anno scorso?Una
rimonta incredibile. Sulla carta domenica era lecito aspettarsi una vittoria, invece abbiamo rischiato di
perdere. Questo ci insegna che nulla è scontato, nemmeno per le altre…”.

QUI NARNESE Matteo Silveri,il capitano che in rossoblù ha collezionato quasi 350 gettoni, ha alle spalle tanti di
questi match. Come sarà Bastia-Narnese? “Bastia-Narnese è sempre una grande partita da giocare per storia e prestigio di entrambe le società, poi quest’anno loro sono primi e  puntano alla vittoria finale, c’è ancora più gusto giocarla”.Punti di forza e debolezze di entrambe? “Penso che il Bastia sia la squadra più completa in tutti i reparti, noi siamo una squadra pimpante composta da un mix tra giovani e ‘vecchietti’ che sta facendo molto bene, nonostante veniamo da due prestazione non proprio esaltanti, sono convinto che faremo una gara tosta,
proveremo a metterli in difficoltà”.A Bastia segnò un gol salvezza, quest’ anno ancora zero gol… “Sì, di tempo ne è passato da quel gol salvezza, una bella soddisfazione personale che quest’anno ancora non ho provato,
chissà magari timbro finalmente anche io il cartellino…”.
Ha collaborato M. Anto.

296 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.