BASTIA UMBRA GIORNATA PER LE VITTIME DI MAFIA

BASTIA UMBRA – CELEBRATA ieri la giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa con il contributo dell’Associazione Libera. Duplice
cerimonia: prima all’Istituto comprensivo Bastia 1, alla presenza di alunni e insegnanti; poi nella Sala della Consulta del Palazzo comunale, con gli interventi delle autorità locali, sindaco e assessore alla cultura e di testimoni. Tra questi don Girolamo Giovannini, viceparroco di San Michele Arcangelo, sacerdote ultraottantenne che, grazie alle esperienze vissute ha portato la testimonianza diretta con Don Pino Puglisi sacerdote ucciso dalla mafia a Palermo nel 1993. Erano anni di feroci delitti mafiosi (due magistrati vittime Falcone e Borsellino). DON GIROLAMO di fronte ad un pubblico, soprattutto di giovani, ha ricordato di aver partecipato, una trentina di anni fa, ad un convegno ecclesiale dove incontrando Don Pino ricorda di aver rilevato nei suoi occhi uno sguardo di forte magnetismo. «Questa mia impressione – ha detto don Girolamo – ha trovato conferma nelle parole del giovane assassino che, ricordando l’incontro con Don Pino prima di ucciderlo, dice di essere stato ‘toccato’ dal suo sguardo ammonitore». Il viceparroco don Girolamo ha detto rivolto ai ragazzi: «La bontà può fare molto più delle parole». Nel corso della cerimonia è stata annunciata l’intestazione di due vie a don Pino Puglisi e a Emanuela Sansone, vittima innocente della mafia a soli 17 anni nel lontano 1896. m.s.

781 Visite totali, 2 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.