BASTIA UMBRA PARLA L’ASSESSORE ROSCINI

BASTIA UMBRA – IL PALIO di San Michele Arcangelo, dieci giorni di manifestazioni, dal 19 al 29 settembre, con migliaia di persone in piazza ha riproposto il quesito: è possibile che piazza Mazzini e il centro storico vivano soltanto una volta all’anno? Molti chiedono interventi per cmbiare questa situazione, anche il nuovo parroco don Marco. Presupposto per ripartire è la sistemazione della pavimentazione che è molto danneggiata dopo trent’anni. Si era detto, all’inizio del secondo mandato del sindaco Ansideri (2014), che un intervento sarebbe stato
possibile entro il quinquennio amministrativo. PERCHÉ non se ne parla? «Ne parliamo in realtà – spiega Roberto Roscini assessore al bilancio e allo sviluppo economico –, ma ci sono state urgenze impreviste, come il consolidamento della sede comunale e il ponte sul Tescio, che non hanno reso possibile programmare questo intervento. Tuttavia, la ripavimentazione è un obiettivo che inseriremo nel programma triennale, che potrà essere realizzato dalla nuova amministrazione comunale». La pavimentazione e un nuovo arredo non bastano, però, a far rivivere il centro storico. «Per questo dovranno impegnarsi anche gli imprenditori privati. Il Comune finora ha selezionato alcune scelte molto importanti: il recupero dell’ex chiesa S. Angelo, trasformata in Auditorium, e la riapertura al pubblico del cinema Esperia. Altri interventi saranno possibili con nuovi progetti da realizzare in collaborazione tra Comune e imprenditori interessati ad investire nel centro storico». m.s

515 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.