Serie D Bastia in dieci (rosso a Fiorucci) e battuto nell’anticipo da Ridolfi, Khribech e Tersini

Sotto 2-0 i bianconeri ribaltano il derby grazie a tre perle e alle mosse di Cerbella

Modulo e sostituzioni decisivi I padroni di casa passano al 4-3-3, due cambi azzeccati

di Remo Bellucci

CITTA’ DI CASTELLO  Il Trestina torna alla vittoria e lo fa nel migliore dei modi sconfiggendo nel derby il Bastia per 3-2. Tre punti meritati che permettono alla squadra del bravo Cerbella di fregiarsi almeno per una notte del titolo platonico di capolista del girone in coabitazione con  il  Tuttocuoio.  Gara che non ha assolutamente annoiato i tanti tifosi che gremivano gli spalti del Bernicchi, grazie al susseguirsi delle emozioni e delle reti. Sugli scudi Kevin Marconi, il migliore in campo. Premiata anche la sagacia tecnica di mister Cerbella che, sotto 2-0 nella prima frazione di gioco, nella ripresa ha rimodellato l’undici in campo passando al 4-3-3, facendo entrare Gallozzi e Khribech che sono riusciti a dare più qualità in campo. Anche capitan Ridolfi ha avuto il suo peso specifico nella gara, siglando un eurogol ad inizio ripresa che ha riaperto riaperto la gara. E da lì in avanti il reparto difensivo del Bastia è andato in affanno sovente, infatti al 53′ capitan Fiorucci incappava nella seconda ammonizione in tre minuti e lasciava i suoi in inferiorità numerica. Pioveva sul bagnato per Bonura all’85’ quando il portiere Lillacci si faceva uccellare su un tiro franco ben calciato, ma non irresistibile, da Tersini. E così i biancorossi vedevano sfumare in di- rittura d’arrivo il pareggio. LE EMOZIONI Parte subito forte il Bastia che al l’ va al cross con il bravo Belli e Tascini appostato in area colpisce la palla di tacco, il portiere respinge, palla sui piedi di Colombi che calcia di prima ma Polidori sventa la minaccia. Al 5′ ospiti in vantaggio: Belli viene atterrato in area da Maggioli, l’arbitro  decreta il rigore che Tascini trasforma, nonostante che Cucchiararo avesse intuito la traiettoria. Accusano il colpo i padroni di casa che non riescono a impensierire la retroguardia avversaria e infatti il primo tiro arriva al 17′ con Catacchini, ma la sfera termina fuori. Appena un minuto e raddoppiano gli ospiti: Bel- li s’invola sulla destra e mette una palla rasoterra a centroarea per l’accorrente Boldini che di piatto gonfia la rete. Si scuote dal torpore il Trestina e al 28′ Catacchini su calcio piazzato mette la palla alta in area e Fiorucci nel tentativo di liberare sfiora l’autorete. Nella ripresa rientra in campo un Trestina più voglioso e già al 2′ Ridolfi con un  eurogol di piede accorcia le distanze. All’8′ Bastia in dieci, espulso Fiorucci. Dopo un forcing continuo al 34′ arriva il pareggio del Trestina con Khribech che di testa insacca un bel cross di Marconi. Al 40′ punizione dal limite per i padroni di casa, si porta alla battuta Tersini e con un tiro liftato supera un goffo Lillacci. E’ il gol del sorpasso, tripudio in campo e sugli spalti. Poi non succede più nulla e al triplice fischio arrivano tre punti di platino per la squadra del presidente Leonardo Bambini.

TRESTINA (3-5-2): Cucchiararo 6, Polidori 6, Maggioli 6 (27′ st Staiano 6),Goh 6.5, Tersini 6.5, Marconi 8, Petricci6.5 (48′ st Landi sv), Gramaccia 6.5 (27’st Khribech 7), Ridolfi 7.5, Braccalenti 6.5 (13′ st Gallozzi 7). Catacchini 7. (A disp. Cosimetti, Fumanti, Marchi, Vignali, Benedetti). All. Cerbella 7

BASTIA (4-3-3): Lillacci 5, Mazzone 6,Bokoko 6.5 (41′ st Muzhani sv),Trinchese 6 (11′ st Piergentili 6), Fiorucci 5, Marani 6, Belli 7 (41′ st De luliis sv), Boldini 6.5, Tascini 6.5, Colombi 6.5, Bura 6.5 (37′ st Falorini sv). (A disp. P. Rosignoli, Labonia, Giordani, Del Prete,F. Rosignoli). All. Bonura 5 Arbitro: Paolucci di Lanciano 6.5 (Robustelli e Starnini).

Reti: 5′ pt (rig.) Tascini, 18′ pt Boldini, 2′ st Ridolfi, 34′ st Khribech, 40′ st Tersini.

Note: Spettatori 500 circa. Espulso all’8′ st Fiorucci per doppia ammonizione. Ammoniti Gallozzi, Khribech, Tersini, Marconi, Catacchini,Colombi, Lillacci, Belli.

Spogliatoi Bambini: “Ero sicuro che non mi avrebbero deluso”

Bonura (che ha la fiducia di Mammoli) non si fascia la testa: “Ci mancano dei punti ma non il gioco”

CITTA’ DI CASTELLO Leonardo Bambini è felice a fine gara: “Ero sicuro che i ragazzi non ci avrebbero deluso. Nonostante il doppio svantaggio, la squadra non si e’ arresa, è sempre stata in palla e poi il mister è stato superlativo quando nel- la ripresa ha rimodellato la formazione alla perfezione. Non c’è altro da aggiungere, solo bravi bravi”. Mister Cerbella incassa i complimenti: “Bra- vi i ragazzi che non si sono mai persi d’animo e con cocentrazione hanno saputo ribaltare il risultato. Sono sempre più convinto che ho a disposizione persone responsabili e convinte  delle  loro  qualità”.  Nonostante l’amarezza per la sconfitta Bonura è chiaro: “L’espulsione ci ha condizionato la gara, però il calcio è fatto anche di questi episodi. Abbiamo disputato un primo tempo perfetto, poi con il ritorno degli avversari siamo incappati di nuovo in qualche errore di superficialità. Alla mia squadra mancano dei punti, ma non il gioco”.

 

346 Visite totali, 3 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.