Serie D Il presidente Sandro Mammoli guarda avanti dopo la sconfitta in rimonta con il Trestina

Marco Bonura «Dominato il primo tempo poi l’espulsione di Fiorucci ci ha messo in difficoltà»

Bastia Umbra LA COSTERNAZIONE è il sentimento prevalente tra dirigenti e tecnici nonché dei tifosi dopo la quinta giornata di campionato di serie D che vede il Bastia Calcio con 2 punti senza alcuna vittoria. Nell’anticipo di sabato a Città di Castello ha prevalso per 3- 2 il Trestina, dopo che il Bastia era andato in vantaggio di due reti nel primo tempo. La svolta è arrivata nella ripresa in seguito all’espulsione del centrale difensivo Manuel Fiorucci. «Stando a quanto ho visto in campo – rileva il presidente Sandro Mammoli – dovrei dirmi soddisfatto del gioco espresso dai nostri ragazzi, ma questa volta ci siamo fatti raggiungere e poi superare». Con questa media di punti si va verso la retrocessione, se non si riesce ad invertire la tendenza. «I risultati dicono questo, ma nonostante la carenza di punti non posso rimproverare nulla all’allenatore Bonura al quale rinnovo piena fiducia. E’ quanto gli ho ripetuto dopo la sconfitta nell’alto Tevere umbro: «Ritengo che tu sia il solo a poter tirare fuori la squadra dalle attuali difficoltà. Il nostro obiettivo primario ora è la conquista di punti». Questo gruppo finora sia nella fase preparatoria che nelle partite ufficiale ha espresso un gioco soddisfacente, ma per errori e distrazioni individuali gli sforzi compiuti dalla squadra sono stati inutili. «Sì, questa è una lettura che condivido in pieno – sottolinea mister Marco Bonura –, in quanto con il Trestina abbiamo fatto noi e dominato per tutto il primo tempo, poi l’espulsione di Fiorucci ha creato difficoltà insormontabili. Finora il lavoro svolto lavorato sulla tattica, sulla capacità offensiva della squadra ha dato gli effetti voluti, ma per motivi ancora senza una spiegazione razionale, gli insuccessi sono stati determinati più che dall’avversario da alcuni errori individuali dei nostri ragazzi. Qualche perplessità è inevitabile, ma nessuna rassegnazione». m.s.

FOTO MANUALI RICCARDO

314 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.