L’incidente a Collemancio di Cannara. La vittima è di Bastia
COLLEMANCIO – STAVA tagliando l’erba in un uliveto con una motofalciatrice, è stato trovato a terra senza vita. Si tratta di un uomo di sessantadue anni, residente a Bastia Umbra: sarebbe essere stato stroncato da un malore che non gli lasciato scampo. Inutili i soccorsi che hanno raggiunto la zona non appena è scattato l’allarme: vigili del fuoco del distaccamento di Assisi, l’ambulanze del 118 dell’ospedale di Assisi con l’automedica, Carabinieri del Comando Compagnia di Assisi, in particolare della Stazione di Cannara. IL DRAMMA si è consumato, all’ora di
pranzo, intorno alle 13, sulla collina di Collemancio di Cannara, in vocabolo Pilercio. L’uomo era intento a tagliare l’erba presente nell’oliveto, in lieve pendenza, probabilmente in vista
dell’imminente raccolta delle olive: una giornata calda, di sole, inizio d’autunno mite. Ha accusato il malore, tanto da riuscire a mettere ‘in folle’ il mezzo agricolo. L’allarme, da quanto è stato possibile apprendere, è stato dato da una donna che vive nella zona, poco lontano dal luogo dove l’uomo stava lavorando, insospettita dal rumore ‘monocorde’.L’impressione che la signora ha avuto era che il mezzo fosse acceso, ma fermo, non in azione,come se girasse a vuoto. CHI SI È avvicinato ha visto l’uomo esanime a terra, ferma lamotofalciatrice a ridosso del corpo del poveretto. Subito è stato intuito il dramma e ci si è prodigati per dare l’allarme e tentare di soccorrere per quanto possibile il sessantenne. Sul posto è intervenuta l’ambulanza del 118 del nosocomio della città serafica, ma il personale medico e paramedico non ha potuto far nulla se non constatare il decesso del poveretto. Per l’uomo non c’è stato niente da fare, nessun tentativo di rianimazione è stato possibile. SUL LUOGO della tragedia sono intervenuti anche i vigili del fuoco, sia di Assisi, sia della centrale di Perugia-Madonna Alta e i carabinieri della Compagnia, di Assisi, coordinati dal maggiore Marco Vetrulli. I militari hanno eseguito tutti gli accertamenti necessari per ricostruire le modalità e motivi che hanno causato il decesso.

270 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.