Serie D Mister Marco Bonura: «Ma l’obiettivo rimane la salvezza»

Bastia Umbra «DALLE POLVERI agli altari» è l’attuale sorte del Bastia calcio, matricola in serie D, che solo tre turni fa in casa, il 24 ottobre, ha affrontato il San Donato Tavarnelle
all’ottava giornata con soli due punti. Al termine di quella gara la prima vittoria della stagione che ha portato 3 punti e nelle due trasferte successive altrettanti successi consecutivi. Oggi, la
squadra del presidente Sandro Mammoli può godersi una posizione di media classifica a 11 punti. E’ IL MOMENTO per sognare e volare? «Andiamoci piano con le sparate – spiega
mister Marco Bonura –, perché il nostro obiettivo primario era e rimane la salvezza. Se potremmo raggiungerla prima dell’ultima gara lo faremo con la soddisfazione di tutti e in
primo luogo dei tifosi, che ringrazio per esserci stati vicini nei momenti di difficoltà e non solo in quelli di gioia». Qualcosa però è successo nelle ultime settimane, a cominciare
dall’arrivo del centrale Bagnai, che ora affianca Fiorucci e guida il reparto difensivo, una settimana fa l’arrivo del trequartista Rebecca e ieri Qoxu, che si allenava da settimane col
Bastia e grazie all’arrivo del nulla osta è utilizzabile. «Certo gli innesti sono stati molto utili, ma soprattutto è cambiata la mentalità – sottolinea Bonura -. Con la prima vittoria, infatti,
sono state superate le incertezze per cui ora la squadra riesce ad esprimere le proprie potenzialità». Oggi, riprendono le sedute di allenamento. La prossima partita con la forte
Pianese sarà anticipata a sabato allo stadio Carlo Degli Esposti. Un anticipo utile per affrontare con un giorno in più la gara successiva in calendario a metà della settimana.
Massimo Stangoni

66 Visite totali, 3 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.