BASTIA UMBRA – L’INNOVAZIONE per dare risultati necessita di costanti aggiornamenti per poter aprire le porte alla modernizzazione. Un criterio che vale in ogni direzione, ma risulta indispensabile nella gestione ambientale dei rifiuti. Nei giorni scorsi con una breve cerimonia, alla presenza delle autorità locali e dei dirigenti Gesenu, è stato mostrato al pubblico il nuovo mezzo meccanico di raccolta dei rifiuti, alimentato a metano e dotato di tecnologie avanzate. E’ il primo di una serie di mezzi destinati a sostituire quelli vecchi e obsoleti. Sono apparecchiature mobili, utili per il personale addetto e che presentano benefici per tutti e un minore livello di inquinamento. «E’ dotazione determinante – ha detto il vicesindaco Francesco Fratellini, assessore all’ambiente – anche per superare le sfide cha abbiamo di fronte. L’introduzione della tariffa puntale, avviata nei mesi scorsi, fatica a decollare per ritardi applicativi». Ci sono anomalie di utenti che frenano l’entrata a regime, come nei condomini muniti di mastelli dove lo smaltimento dei rifiuti domestici del ‘secco residuo’ avviene anche mediante sacchi di plastica anziché, come prescritto, con il relativo mastello. m.s.

570 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.