Il segretario Erigo Pecci rivendica al Pd di aver portato a galla il problema e tira in ballo la giunta Ansideri: “Tematica non approfondita”

BASTIA UMBRA Non si placa la polemica sul passaggio a livello di Ospedalicchio, dove il traffico interno da Bastia Umbra in direzione Perugia rischia di paralizzarsi e una frazione rischia di restare isolata visto che l’alzata e la chiusura della sbarra non sarà più automatica, con un allungamento dei tempi di chiusura.Le barriere saranno infatti chiuse alla partenza del treno dalle stazioni di Bastia e di Ponte San Giovanni, il che significa che, in caso di ritardi e incrocio di due treni, il passaggio a livello potrebbe rimanere chiuso anche 20 minuti contro gli attuali 45 secondi.E il Pd torna ad attaccare l’amministrazione comunale: per il segretario dem bastiolo, Erigo Pecci, “se non fosse stato per il Partito Democratico, nessuno sarebbe venuto a conoscenza del problema e ora è inutile che la giunta ci venga a dire che su impulso dell’amministrazione è stata depositata una mozione per sollecitare la Regione e la Provincia all’intervento. Ma non si poteva fare prima – si chiede Pecci – ammesso che fosse questa la strada giusta?”.Per il segretario Pd, è vero che il sindaco, Stefano Ansideri, ha convocato le parti, “ma l’esercizio è rimasto solo nei verbali: se
gli assessori che lo circondano avessero approfondito la tematica, sopratutto quelli a cui competono certe opere pubbliche, probabilmente si sarebbe arrivati prima alla soluzione.Ad oggi abbiamo un grave disagio che blocca il traffico veicolare per un lungo intervallo di tempo: un argomento che chiunque ha preso quella direzione negli ultimi giorni ha potuto affrontare personalmente.Non bastasse il disagio, c’è anche il forte rischio che le disponibilità economiche vengano dirottate dal ministero delle Infrastrutture in altri territori, addirittura in altre Regioni”.

F.P.

113 Visite totali, 4 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.