BASTIA UMBRA Sarà Valeria Morettini (foto) il nuovo assessore che subentrerà in giunta a Catia Degli Esposti. Il sindaco Stefano Ansideri
ha infatti revocato l’incarico a Catia Degli Esposti, assumendo,
in via temporanea e provvisoria, le deleghe relative a Lavori
Pubblici, Patrimonio e Infrastrutture, Politiche di Sicurezza
Urbana e Viabilità. Il primo cittadino ha motivato il provvedimento
adottato ieri mattina ritenendo che la posizione assunta
da Degli Esposti era «divenuta, negli ultimi tempi, in chiaro
contrasto con gli indirizzi politico – amministrativi della giunta
». La nomina del nuovo assessore avverrà oggi. Dopo che Valeria
Morettini si sarà dimessa dal consiglio di amministrazione
di Umbriafiere, essendo la carica incompatibile con quella di
assessore. Al suo posto in consiglio comunale subentrerà Ivano
Magrini. Laureata in Economia e commercio all’università di
Perugia, Morettini, nata nel 1971, esercita la professione di
commercialista.Dunque al voto che il prossimo maggio porterà
al rinnovo del consiglio comunale di certo ci saranno quattro
liste (Lungarotti sindaco, Forza Italia, Bastia popolare e Fratelli
d’Italia) a sostegno di Paola Lungarotti e forse due (Lega e una lista
del candidato a sindaco) a supporto di Catia Degli Esposti. Alla rottura del fronte di centrodestra si è giunti dopo tre incontri tra le forze che sostengono la giunta Ansideri e la Lega, oggi non rappresentata in consiglio
comunale. Nel corso dell’ultimo la Lega ha proposto il nome di Degli Esposti alle quattro forze di centrodestra che invece hanno ribadito il sostegno a Paola Lungarotti. Nell’occasione il segretario regionale della Lega Virginio Caparvi si sarebbe detto disposto a rinunciarvi qualora
Forza Italia, Bastia popolare, Lista Ansideri e Fratelli d’Italia avessero accettato un terzo nome al posto dell’attuale assessore alla Cultura Lungarotti. Le quattro forze di centrodestra hanno però declinato la proposta e difronte all’impasse che si è creata la Lega si è riservata di
consultare il livello locale del partito per decidere se presentarsi
al voto di maggio con un proprio candidato a sindaco o se confluire nella coalizione che sostiene Lungarotti. E il livello locale ha, come è noto, scelto di correre in solitaria. «La seppur lunga trattativa -ha spiegato ieri il segretario regionale Virginio Caparvi- non ha prodotto un percorso di unità
verso le amministrative 2019. Nel rispetto delle scelte legittime di
ogni parte la Lega ha deciso di dire la propria a Bastia. La nostra decisione è maturata dopo attenta valutazione della persona e dell’operato come amministratrice. Pensiamo che il nostro sia il candidato migliore».
Massimiliano Camilletti

667 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.