BASKET Bastia vs Perugia70-44

BASTIA UMBRA Dopo la disfatta in terra reatina, la Virtus tornava tra le mura amiche per affrontare il Perugia Basket in una partita che poteva essere insidiosa soprattutto sotto il punto di vista psicologico. Coach Barili deve fare a meno di Sensi e D’Ambrosio fermi ancora ai box oltre al solito Melone che quasi sicuramente non tornerà più in campo per questa stagione in attesa di essere operato al ginocchio infortunato contro Città di Castello. Padroni di casa che partono con Rossi M., Bonacci, Rossi S., Battaglia e Momi in quintetto ma l’avvio non è dei migliori. La squadra è visibilmente contratta e se  in difesa le cose sembrano girare per il verso giusto, in attacco la Virtus fatica un po troppo contro una difesa non irresistibile (9-2 al 5’). Perugia non molla e mette in piedi un parziale di 0-7 per tornare a contatto prima che Aisa da 3 e Rossi M. in penetrazione chiudano il quarto sul 14-9. Barili cerca di scuotere i suoi e i bastioli capiscono che è ora di spingere sull’acceleratore. Difesa allungata a tutto campo e 3-2 che concede solo 8 punti agli avversari mentre in attacco Alunni e Innocenzi con 4 conclusioni da oltre l’arco aprono un parziale di 14-0 che scava il primo solco tra le due compagini che vanno al riposo sul 33-17.

La Virtus ora è in fiducia e al rientro in campo si appoggia alla certezza Momi che ne infila 10 e oscura la vallata in difesa dispensando stoppate. Perugia cerca di rimanere in partita allungando la difesa ma i padroni di casa non si fanno intimorire  e continuano a tenere il pallino del gioco in mano e aumentano il vantaggio che al 30’ tocca il +20: 49-29. Il copione non cambia nell’ultimo quarto, spazio per tutti in campo, buona la prova anche di Scarponi che si toglie la gioia personale di andare a referto. Gli ultimi minuti scorrono senza grossi patemi per la Virtus  che continua a macinare gioco senza allentare la concentrazione se non in qualche piccolo frangente e va a chiudere la contesa sul 70-44. Coach Barili a fine partita si dichiara soddisfatto: “Volevamo tornare alla vittoria, dopo il brutto scivolone della settimana scorsa a Rieti, in un campo difficile contro una squadra che durante la sessione invernale si è notevolmente rinforzata. Abbiamo lavorato duro in settimana per farci trovare preparati all’impegno di oggi e dopo un inizio un po in salita è venuto fuori il nostro vero spirito. Ora dobbiamo continuare su questa onda perché ci aspetta una difficile trasferta a Contigliano, contro una squadra ostica e fisica che in casa è sicuramente temibile. Cercheremo di recuperare tutti gli effettivi – conclude il tecnico – perché stiamo entrando nel periodo caldo del campionato dove ogni partita è una storia a se e i 2 punti in palio sono importantissimi per tutte le squadre, sia per chi cerca di rimanere in vetta come noi, sia per chi lotta per entrare nei play-off. Rispettiamo tutti, ma non dobbiamo sicuramente avere timori di nessun tipo verso i nostri avversari. Abbiamo un obiettivo prefissato e faremo di tutto per conseguirlo.” 

La Virtus tornerà in scena nell’anticipo di Venerdi nell’ultima trasferta laziale in quel di Contigliano alle ore 21,00. Partita difficile, come già anticipato dal coach, ma importantissima per non perdere il treno della vetta.

584 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.