Serie D Svolta positiva per la società appena promossa. Moreno Marchi il «traghettatore»
Bastia Umbra TRE GIORNI FA la denuncia del presidente del Bastia, Paolo Bartolucci, che finora ogni tentativo di rinnovo della società, nonostante la promozione in serie D, è caduto nel silenzio. Mentre la squadra ha segnato un percorso invidiabile sembrava impossibile trovare una soluzione capace di costruire un futuro per il calcio a Bastia. Forse Bartolucci intendeva essere smentito dai fatti che, infatti, dimostrano una solida volontà di andare avanti. Nella sede dell’Accademia Calcio giovanile ad Ospedalicchio si sono ritrovati una decina di imprenditori, ma altrettanti pur assenti sarebbero decisi a condividere il progetto di garantire un futuro importante alla squadra che sia all’altezza delle ambizioni dei tifosi. Alcuni nomi per capire: Forini veterano ed esperto, Natalini ex dirigente, ma anche nomi nuovi come l’imprenditore Mencarelli; sono solo alcuni dei numerosi personaggi, imprenditori e professionisti tra costoro anche un notaio, che vogliono evitare avventure e creare un’organizzazione solida. Questi i propositi e a gestirli nel ruolo di traghettatore è Moreno Marchi, responsabile del settore giovanile, che si è impegnato a organizzare il prossimo incontro tra un gruppo ristretto e la dirigenza attuale, a cominciare dal presidente Bartolucci, per verificare la situazione societaria, economica e patrimoniale. Un passaggio obbligato, che non dovrebbe riservare sorprese, stando alle dichiarazioni del presidente secondo il quale i debiti del Bastia sono fisiologici. Una volta espletata questa verifica il gruppo allargato dei nuovi dirigenti dovrà ritrovarsi per stabilire le quote di contribuzione.
m.s.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.