CONTINUA a regalare grandi soddisfazioni allo sport umbro il settore del nuoto master, con la crescita del numero dei praticanti e dei risultati. Tra le squadre che si stanno ritagliando uno spazio sempre più importante a livello nazionale c’è il Centro Nuoto Bastia, reduce dall’ottavo meeting Città di Ravenna, dove ha conquistato due record italiani, ottenuti da Rico Rolli nei 100 rana e da Claudio Berrini nei 200 stile libero. L’appuntamento era inserito nel circuito nuoto Master 2010 della Fin ed a livello di classifica generale a squadre, quella bastiola guidata da Pierluca Maiorfi ha chiuso al secondo posto, preceduta solo dalla Estense Nuoto e spuntandola di un soffio dalla Rinascita Team Romagna. Un risultato di prestigio, considerando le 90 società partecipanti. ROLLI ha fissato nella categoria M45 il nuovo limite della distanza a 1’06”67, tempo che vale anche il primato mondiale di categoria. La prestazione è valsa all’atleta un premio in denaro per la migliore prestazione della manifestazione. Da applauso la performance di Claudio Berrini che, con il tempo di 2’12’’22, ha migliorato di due secondi il suo precedente record sui 200 stile libero. Berrini, due volte campione europeo in carica, è detentore di numerosi record nazionali ed è uno dei più forti atleti over cinquanta al mondo. «Ho impostato la stagione in previsione dei campionati mondiali di Goteborg che si disputeranno a luglio e queste conferme mi confortano — sottolinea il tecnico Pierluca Maiorfi — e considerando che la nostra partecipazione è stata ridotta e che il periodo stagionale non prevede stati di forma ben affinati sono soddisfatto sia del risultato complessivo della squadra che di quello dei singoli atleti. Un plauso particolare va a Berrini e a Rolli. Il grande Rico ha strappato il primato italiano a Fabio Servadio, altro atleta di valore del Centro Nuoto Bastia che farà di tutto per riconquistarlo». La prossima uscita ufficiale del team bastiolo sarà a fine febbraio a Città di Castello nel campionato regionale.
Antonello Menconi

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.