Le interviste Il vicepresidente ospite: `Adesso dobbiamofarci sentire con chi di dovere”. Luzi: `Bravi tutti”
BASTIA UMBRA – Un po’’arrabbiati forse, delusi certamente. Questo lo stato d’animo della dirigenza del Todi nel dopo gara. “Arbitri manovrati dal palazzo, dobbiamo farci sentire” è il pensiero questo del vicepresidente Mariano Battisti indirizzato a chi di dovere, sentendosi preso in giro e defraudato dalla decisione presa dall’arbitro di turno nei confronti del suo Todi. Tranquillo e molto riflessivo invece il tecnico Vito Cruccolo. Rigore generoso? “No, assolutamente inesistente. Quella decisione ci ha tagliato letteralmente le gambe. Abbiamo avuto sempre in mano noi la gara, tanto che il nostro portiere non aveva fatto prima di allora nessun intervento. Mi consolo con il fatto che la prestazione dei miei ragazzi è stata al di là della mancata vittoria più che buona anche perché avevamo di fronte una buona squadra in cerca di riscatto”. Serenità nello spogliatoio Aria serena invece dalla parte dello spogliatoio bastiolo. Zoran Luzi appariva visibilmente tranquillo: “E’ un punto importante questo conquistato dai miei ragazzi, ottenuto contro una signora formazione. La squadra finalmente ha avuto il giusto carattere, altrimenti sarebbe stata dura fermare certi giocatori. Ripartiamo da questo risultato”. Taccuino a Mancini che racconta: “Ero à con le spalle alla porta ma mi accingevo a controllare con il petto il pallone quando un avversario mi è piombato alle spalle con veemenza. Gli estremi per il calcio di rigore secondo me c’erano tutti”. Questo lo stato d’animo di alcuni protagonisti.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.