E’ ancora rimandata la festa per i biancorossi seguiti in treno a Santa Maria dai propri tifosi. A De Nigris (espulso) non bastano Calisti e Tomassoni-La formazione di mister Scarfone va sotto di due gol poi dà il via alla rimonta che avvicina la D: Pica fa 2-2-Rapetti caccia dal campo pure Belcastro, Orega e il capitano degli ospiti Silveri
SANTA MARIA DEGLI ANGELI – Un derby la cui trama ed il cui finale si sono dimostrati degni del miglior film di Alfred Hitchcock e che consegna di fatto al Bastia le chiavi per aprire le porte di quel paradiso che si chiama serie D. Al “Migaghelli” una fantastica cornice di pubblico,accompagna uno dei derby più importanti della storia delle due squadre, per motivazioni e classifica.L’inizio è tutto di marca bastiola, ma né Mariani per due volte, né Battistelli riescono ad inquadrare la porta di Palanca da posizione invidiabile. Il primo squillo locale arrivava al 25’ grazie a Silvestri che recuperava un pallone e lo indirizzava in area, ma Basilico arrivava con un pizzico di ritardo. La partita si mantiene su ritmi altissimi con capovolgimenti continui: al 39’ un errore di Palanca per poco non consente a Tomassini di infilare la porta sguarnita, ma il suo tocco sotto misura esce di poco. Dopo aver assistito alla doppia espulsione di De Nigris e Belcastro direttamente dalla panchina per proteste, arriva proprio in chiusura di primo tempo il gol del vantaggio dell’Angelana. E’ Calisti, uno dei migliori, ad infilare Tajolini. Si va al riposo con il risultato di 1-0. Secondo tempo La ripresa si apre con Scarfone che getta nella mischia il bomber biancorosso Salvatore “Totò” Pica e il Bastia va subito vicino al gol proprio con l’ex della Tiberis che supera il portiere Palanca ma si vede respingere il tiro proprio sulla linea di porta. Al 23’ Tomassoni manda in visibilio il popolo angelano con un gol che porta i suoi avanti di due reti.Rimonta La partita sembra ai titoli di coda, ma nel finale succede di tutto:prima Oresti al 38’ direttamente da calcio di punizione infila Palanca e riapre le speranze dei bastioli, poi Pica fa esplodere il settore ospiti spingendo in rete un pallone in mischia.Finisce in parità un derby che, complice anche la sconfitta della Narnese,avvicina il Bastia alla vittoria del campionato.
di Fabio Marracci
SPOGLIATOI
Parla solo il diesse Milioto “Non meritavamo di perdere, buon pari”
SANTA MARIA DEGLI ANGELI Un mix denso di emozioni quello che si respira all’interno degli spogliatoi. E’ Finauro, secondo di De Nigris, a riportare gli umori di casa Angelana: “Abbiamo giocato una buonissima partita, ma purtroppo siamo un po’ calati nel finale anche perché molti dei ragazzi non erano in perfette condizioni. C’è il rammarico di aver perso per strada due punti importanti. L’espulsione del mister? Incomprensibile, visto che sia lui che Belcastro si erano rivolti verso l’arbitro per chiedere educatamente spiegazioni su un fallo non sanzionato”. All’uscita dallo spogliatoio anche Max Babusci fa i complimenti ai suoi: “Abbiamo giocato bene, peccato per il risultato finale ma è stata una grande partita”. Dall’altra parte parola solo al direttore sportivo Agostino Milioto: “Abbiamo riacciuffato una partita che sicuramente non meritavamo di perdere. Abbiamo fatto un bel passo in avanti ma guai a pensare di aver vinto”.
ANGELANA (4-3-2-1): Palanca 6, Baldelli 6 (41’ stGuzzoni sv), Boccali 6.5, Magionami 6, Silvestri 6,5;Torroni 6.5, Babusci 6 (34’ st Bistoni sv), Orega 6;Calisti 7, Tomassoni 6.5; Basilico 6.5. (A disp.Marconi, Belcastro, Gasparrini, Settimi, Polzoni). All.De Nigris 6.5
BASTIA (4-3-3): Tajolini 6, Canestri 7, Romani 6,Silveri 6, Pacciarini 6 (1’ st Milletti 6); Mariani 6,5,Oresti 7, Marchetti 6.5; Tomassini 6 (1’ st Pica 7),Borrelli 6, Battistelli 6,5. (A disp. Esposito, Rosignoli,Fiorucci, Speranza, Arcioni). All. Scarfone 6.5
ARBITRO: Rapetti di Perugia 5.5
RETI: 46’ pt Calisti, 23’ st Tomassoni, 38’ st Oresti,47’ st Pica.
NOTE: Ammoniti Orega, Babusci, Silvestri, Mariani,Silveri e Tajolini. Angoli 6-1 per il Bastia. Al 43’ pt espulsi dalla panchina Belcastro e De Nigris dell’Angelana. Al 43’ st espulso Silveri nel Bastia per doppia ammonizione e al 44’st espulso Orega dell’Angelana.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.