La “forbice” di Zanchi, poi Francioni e il terzo gol se lo litigano in due: 3-0
Schiantato il Gualdo e i Mad Boys applaudono

 BASTIA UMBRA – Il Bastia è tornato alla vittoria, battendo con la giusta rabbia un buon Gualdo, sceso al Comunale senza fare barricate e soprattutto voglioso di giocarsi a viso aperto la partita contro una diretta concorrente in classifica. Impenetrabile in difesa la squadra locale, ha saputo legittimare questo importante successo nella seconda parte dell’incontro quando ha costretto i propri avversari a scoprirsi per poi infilarli, attraverso efficaci e congeniate ripartente. In quelle azioni molti hanno rivisto lo spirito che la formazione faceva vedere nello scorso campionato. Forse per questo principale motivo finalmente il pubblico locale ha sottolineato con ripetuti applausi gli sforzi dei propri giocatori. Due su tutti non hanno sbagliato una virgola durante tutto l’incontro: il difensore Zanchi, autore fra l’altro del pesante gol del vantaggio e l’attaccante Mancini, generoso, altruista e anche sfortunato come in occasione della clamorosa traversa colpita con Carletti ormai fuori causa. Micidiale sotto rete si è confermato il proprio partner di reparto Francioni che oltre a realizzare con un rab bioso colpo di testa la rete del rad doppio, ha rivendicato a fine gare anche la terza marcatura che avevi visto Battistelli protagonista. Ma tutta la formazione mandata ir campo da Luzi ha risposto alla gra, ne alle sollecitazioni del mister Conferme sono venute dai giovani Allegrucci e De Santis e dai cosi detti veterani:Gnagni, Tardioli, Cardinali, Belkchache Battistelli e dai subentrati Marchetti e Peri. Per misurarne la qualità di questa ritrovata compagine ci sarà poco da aspettare visto che i prossimi impegni si chiamano,Voluntas e Nestor in trasferta,intervallate dalla sfida interna contro il rigenerato Vis Casa del Diavolo. Ospiti Del Gualdo è stata apprezzata la proprietà di palleggio di alcuni suoi interpreti come Trollini e Bellocci e la forza fisica dei suoi difensori soprattutto sui palloni alti. Cronaca Subito ritmi elevati e il Bastia ci provava al 37′ con Battistelli e con Mancini al 40′ ma il pallone terminava la sua corsa sulla faccia interna della traversa. Al 42′ grande l’opportunità per il Gualdo ma Ramacci si faceva ribattere la conclusione dal corpo di Tajolini. Forbice Nel primo minuto di recupero perfetta la torre dell’avanzato Tardioli per Zanchi che in forbice metteva alle spalle di Carletti. La gara a questo punto cambiava di fisionomia e nel secondo tempo, dopo i tentativi di Belkchach e Francioni, lo stesso attaccante schiacciava in porta di forza un assist di Mancini. Il Gualdo tentava una reazione con Dell’Uomo ma il suo colpo di testa sfiorava la base del palo. Tris I cambi chiamati dalle rispettive panchine portavano frutti solo al Bastia che prima si rendeva pericolosa con il giovane Ortolani, troppo egoista in un occasione tanto che al 39′ Mancini serviva in velocità Battistelli che dopo essersi accentrato scagliava in porta un pallone che improvvisamente diventava una pallina da flipper , prima toccava lo stinco di Matarazzi che beffava Carletti poi mentre il pallone si avviava in porta veniva ribadito nella rete dal “rapace” Francioni.BASTIA: Tajolini 6.5, Allegrucci 6.5 (32′ st Ortolani 6), Cardinali 6.5, Tardioli 6.5, Zanchi 7.5, De Santis 7, Belkchach 6.5(23′ st Marchetti 6), Gnagni 6.5 (32′ st Peri sv), Mancini 7.5, Battistelli 7, Francioni 7. All. Luzi GUALDO: Carletti 5.5, Sannipoli 6, Mengoni 6, Grandoni 5.5 (13′ st Romanelli 6), Dell’Uomo 6.5 ,Matarazzi 6, Caterini 6 (25′ st Timpanella 6), Trollini 6.5, Ramazzotti 6, Ramacci 6, Bellucci 6.5. All. Balducci ARBITRO: Raspati di Foligno (Berliocchi, Brugnoni)
RETI: 46′ pt Zanchi, 11′ st Francioni, 39′ st Battistelli
Leonello Carloni

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.