BASTIA – Sono iniziati i lavori di manutenzione straordinaria dei giardini pubblici di viale Marconi, l’area verde attrezzata di particolare pregio, a ridosso della scuola elementare Don Bosco ed a servizio del centro urbano della città. “Abbiamo deciso di intervenire immediatamente – rileva l’assessore a Lavori pubblici, Marcello Mantovani – per far fronte ad una situazione a rischio, in particolare della palizzata in legno che delimita l’area e che versa in pessime condizioni. Con l’occasione faremo una manutenzione straordinaria anche degli arredi e delle attrezzature ludiche per salvaguardare l’immagine oltre che la funzionalità dell’area, con la sostituzione anche di due cedri in pessime condizioni. Stiamo intervenendo anche in altre aree verdi attrezzate venendo incontro alle richieste e alle aspettative dei cittadini residenti”.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (4)

  • Domenica 29 nov. ho fatto una passeggiata ai giardini pubblici, sono stato assalito da un’angoscia tremenda; due bellissime piante vecchie di mezzo secolo sono state abbattute e al loro posto sono stati lasciati due icredibili posti a sedere.
    Non sono al corrente del motivo che ha permesso di togliere due giganti verdi che maestosi donavano ombra al verde sottostante, non riesco a capire, visto che i due sedili che ricordano le piante non mostrano tarli e fradiciume che fanno pensare a qualche tremenda malattia da non permettere di scegliere di curare anzichè abbattere.
    Per dieci anni come consiglere di Forza Italia ho lottato per la salvaguardia degli alberi che mio malgrado sono invece stati abbattuti, ho sempre pensato che la sensibilità delle amministrazioni di Sinistra erano privi di amore per la natura e le ho combattute,
    non avrei mai pensato di dover chiedere spiegazioni all’amministrazione che mi rappresenta; salvare una pianta è importante come una vita umana.
    Spero che qualcuno che conta, al più presto riesca a convincermi che mi sono sbagliato
    e che tale operazione era necessaria e urgentissima.

  • Rileggendo gli intenti, analizzando gli indirizzi, verificando i risultati,…… c’è qualcosa che mi sfugge, ” . faremo una manutenzione straordinaria anche degli arredi e delle attrezzature ludiche per salvaguardare l’immagine oltre che la funzionalità dell’area, con la sostituzione anche di due cedri in pessime condizioni”….. SOSTITUIRE ?????????

  • DEVO DIRE CHE MONACCHIA HA LE IDEE CHIARE…. DA TEMPO CONOSCO L’IMPEGNO PER DIFENDERE L’AMBIENTE …..C’E’ TROPPO PRESSAPPOCHISMO DI CHI DECIDE…….. SAREBBE IL CASO DI TAGLIARE LA TESTA AI CAPOCCIONI DELLA
    COMUNITA’ MONTANA…… E ANCHE UNO SCHIAFFONE A CHI LASCIA FARE ……

  • La cosa che mi dà fastidio è come è stato giustificato lo scempio: secondo la persona che conta, a seguito di numerose lamentele di mamme che frequentano i giardini, la Comunità montana ha deciso di tagliarle due maestosi Cedri del Libano, perchè erano pericolose per la sicurezza ??? (di chi)??? e non pechè erano malate…….incredibile

comments (4)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.