BASTIA – Ad oltre un anno dall’avvio delle attività della Comunità sociosanitaria per minori E.Co, della Coop. Sociale La Goccia di Bastia Umbra, si può parlare di un bilancio operativo positivo. «Ci sembra di aver fatto abbastanza per i nove ragazzi che sono stati con noi in questi mesi – spiegano la presidente della Cooperativa, Anna Maria Belloni con Antonio De Pascalis e Angiolo Pierini -, lavorando ad un clima accogliente e propositivo e a dimissioni, nei quattro casi in cui è stato possibile, che si possono definire di carattere evolutivo. Abbiamo avuto conferma di quanto sia importante ed indispensabile una rete in cui la nostra Comunità è solo una delle risorse da attivare e da coordinare per rendere praticabile il progetto di cura del minore: è stato determinante, infatti, promuovere e favorire la collaborazione con i Servizi Specialistici, con i Servizi Sociali competenti e con le Autorità Giudiziarie a tutela dei Minori». «Abbiamo avuto conferma anche di quanto fosse utile lavorare per ricucire i rapporti tra il nucleo affettivo familiare e i minori, – continuano – Abbiamo imparato però anche molto e molto ci sembra di aver potuto fare con l’aiuto della Scuola e del Personale docente: i cinque Istituti scolastici con cui in questo anno abbiamo avuto modo di collaborare, e che riteniamo doveroso ringraziare, Istituto Alberghiero di Assisi, Istituto d’Arte «Bernardino di Betto» di Perugia, Istituto Istruzione Superiore «Cavour Marconi Pascal« di Perugia, Liceo Classico e delle Scienze Umane «Sesto Properzio» di Assisi, Istituto Tecnico Tecnologico «L. Da Vinci» di Foligno, si sono dimostrati un valore aggiunto e una risorsa straordinaria».

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.