Assisi Il consigliere comunale attacca il segretario: “Pensa solo alla sua elezione”
di MATTEO BORRELLI

ASSISI – Il Pd di Assisi si avvia verso il congresso comunale di settembre in un clima di sospetti e polemiche a distanza. L’ultima in ordine di tempo, è quella scoppiata tra il segretario comunale Simone Pettirossi e il consigliere comunale, Edo Romoli. Pettirossi va giù duro: “C’è chi lavora per un’alternativa vera mentre i consiglieri comunali in scadenza di mandato, sono alla ricerca di una collocazione, lanciano ponti al centrodestra, minacciano liste civiche, chiedono commissariamenti del partito, fanno di tutto per trovare ancora qualche spazio dentro o fuori il Pd. Tutto questo – conclude il segretario comunale – non fa che rafforzare l’amministrazione e indebolire la credibilità del partito e della politica, ma noi a questi giochi non ci stiamo”. A stretto giro di posta arriva la replica, altrettanto dura, del consigliere Romoli: “Quelle di Pettirossi sono esternazioni che non hanno a che fare nulla con la politica e che mirano solo a ritagliarsi uno spazio personale in vista dell’elezione in consiglio comunale”.
Detto questo Romoli, conferma l’iniziativa del gruppo consiliare circa la richiesta di commissariamento del partito fino al congresso di settembre. “Nei prossimi giorni consegneremo le firme dei consiglieri comunali, tranne Claudia Travicelli, al segretario provinciale Alberto Stramaccioni, perché in queste condizioni il Pd di Assisi non può andare più avanti”. Nel frattempo si litiga.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.